Un successo beneaugurante per il Ragusa Calcio 1949 alla prima di campionato

Vittoria del Ragusa Calcio 1949, all’esordio nel campionato di Eccellenza: come abbiamo sostenuto in occasione delle sconfitte in Coppa, quando abbiamo invitato alla calma, non abbattendosi per due battute di arresto comunque precampionato, oggi non c’è da esaltarsi più di tanto per la vittoria contro una squadra ridotta, anzitempo, in inferiorità numerica.
L’Enna ha concluso in 9 uomini e una formazione già rodata avrebbe potuto e dovuto far meglio.
Ma il successo vale molto, per la classifica, per il morale dei giocatori e dei tifosi e serve anche per i dirigenti che vedono premiati gli sforzi.
Il comunicato della società parla di determinazione, convinzione e consapevolezza dei propri mezzi, forse basterebbe dire che si sono visti progressi nel ritmo di gioco, nel possesso di palla e nella creazione di occasioni.
“Partire con un successo in trasferta da neopromossa, per di più sul terreno di gioco dell’Enna – afferma il direttore generale Antonino Monterosso – non era facile. Ma come avevo detto alla vigilia, noi giochiamo sempre per vincere. E questa volta ci siamo riusciti”.
Più analitico il commento dell’allenatore. “Come non mi ero demoralizzato quando sono mancati i risultati in Coppa – afferma Settineri – non mi esalto adesso dopo questo bel successo che avrebbe potuto essere più rotondo. L’ho detto e lo ripeto. Siamo una squadra in costruzione, in assemblaggio e abbiamo bisogno di tempo. Ci toglieremo senz’altro delle belle soddisfazioni. Così come abbiamo dimostrato di aver saputo fare ad Enna. Abbiamo ancora grandissimi margini di miglioramento, ma se il buongiorno si vede dal mattino, è evidente che possiamo giocarcela alla pari con tutti. Siamo qui per fare bene e il nostro impegno è parametrato proprio lungo questa direzione”.
Il Ragusa, adesso, giocherà allo stadio Aldo Campo, in occasione del secondo turno. Affronterà lo Sporting Pedara che all’esordio è stato sconfitto in casa dal Sant’Agata.

Ultimi Articoli