Unità di intenti fra CNA e amministrazione comunale per la panificazione nei festivi

E’ stato uno degli ultimi regali del governo regionale a guida PD: il Presidente Crocetta e il suo assessore Lo Bello hanno stabilito per decreto il divieto di panificazione nelle domeniche nei festivi.
E’ sembrata una misura finalizzata solo a favorire la vendita del pane scongelato nei centri commerciali e nelle strutture della grande distribuzione, ma nessuno lo può provare.
Localmente è stata la CNA a muoversi per prima, al fine di ottenere delle deroghe da parte dei sindaci, oltre a lavorare per far sì che il nuovo governo possa modificare la norma.
La responsabile organizzativa della CNA di Ragusa, Antonella Caldarera sta seguendo con particolare attenzione la questione: per la città di Ragusa c’è stato un tavolo tecnico, promosso dal Comune, con la partecipazione delle associazioni di categoria, così come previsto dal comma 4 art. 2 del decreto assessoriale sulla panificazione.
Per l’ente hanno partecipato l’assessore allo sviluppo economico, Nella Disca, e il dirigente, dott. Lumiera, per la CNA, oltre ad Antonella Caldarera, erano presenti il presidente comunale Santi Tiralosi e il responsabile territoriale Turismo e Commercio Alessandro Dimartino.
I rappresentanti della CNA hanno evidenziato come la turnazione resti l’unica strada percorribile, in attesa di sviluppi della situazione, mostrandosi, nel contempo, soddisfatti della grande disponibilità dimostrata dal Comune nel recepire le istanze portate avanti dalla confederazione, che sono, poi, quelle della categoria.
Appena sarà emanata l’apposita ordinanza sindacale, si potrà, appunto, operare in regime di turnazione, in attesa che, a Palermo, vengano intraprese quelle azioni finalizzate a modificare il decreto.

Ultimi Articoli