A Vittoria, è rimasto Peppe Nicastro a difendere le esigenze della collettività

In una città ancora stordita dagli eventi che hanno portato allo scioglimento del Consiglio Comunale, sono rimasti in pochi e fare politica, a guardare, in maniera disinteressata, alle esigenze della collettività, in un rapporto con la triade commissariale che non può essere certo quello della classica rete di rapporti della politica, anche fra maggioranza e opposizione, ma resta nell’alveo della collaborazione istituzionale, peraltro foriera di positivi riscontri per l’attività che viene portata avanti ogni giorno.
Chi non ha abdicato al proprio ruolo di politico al servizio del cittadino è l’esponente del Partito Democratico, Peppe Nicastro, che segue, con costanza e attenzione tutte le problematiche della collettività.
Una di queste è, per esempio, il trasporto degli alunni che frequentano scuole ricadenti al di fuori del territorio comunale e che quindi usufruiscono del trasporto urbano ed extraurbano per raggiungere i loro istituti scolastici.

Questa la nota diramata da Nicastro, dopo un incontro avuto, assieme a una delegazione di genitori, con il Prefetto Giancarlo Dionisi.

Si è svolto un vertice fra il prefetto Giancarlo Dionisi, il Partito Democratico, nella persona di Giuseppe Nicastro, ed una delegazione dei genitori degli alunni che frequentano scuole ricadenti al di fuori del territorio comunale e che quindi usufruiscono del trasporto urbano ed extraurbano per raggiungere i loro istituti scolastici.
In rappresentanza dei genitori erano infatti presenti Carmelo Floridia, Giusy Castiglione, Laura Sciagura, Manuela Di Noto e Katia Ferrara.
Diverse le tematiche trattate: dal mancato rimborso degli abbonamenti ai disagi causati dalla disorganizzazione della stessa azienda che gestisce il servizio.

“Per quanto riguarda i rimborsi degli abbonamenti – ha dichiarato Nicastro – dal Comune ci è stato comunicato che è stato già firmato un impegno di spesa per i mesi di dicembre e gennaio e che l’Ente si sta impegnando affinché nel prossimo bilancio si individuino i fondi per saldare anche febbraio, marzo aprile e maggio”.
In merito agli altri disagi segnalati, come la mancanza di posti a sedere e rischio di rimanere a terra se il pullman è pieno, Nicastro ha sottolineato come le famiglie paghino un abbonamento per avere un servizio e questo va garantito, al di là dei problemi organizzativi che possano sorgere tra le scuole e la stessa società di trasporti.
Al Commissario è stata chiesta poi l’attivazione di un servizio di bus navetta per gli studenti di Scoglitti. Chi vive nella frazione, infatti, attualmente paga sia il servizio di trasporto da e per Vittoria che quello verso la città in cui ha sede l’istituto frequentato.
Anche in questo caso il commissario Dionisi si è mostrato molto disponibile e si è messo a disposizione per poter risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Lo stesso ha già annunciato di aver parlato con i rappresentanti della società e si è detto disponibile ad avviare una interlocuzione con la Regione.
Il commissario Dionisi ha inoltre ringraziato Nicastro per il supporto che questa parte politica sta fornendo alla terna commissariale.
Una collaborazione, quindi, che continuerà visto che sta dando i suoi frutti.

Nella stessa giornata, conferma a quanto diramato da Peppe Nicastro, è stata diramata una nota dell’Ufficio Stampa del Comune di Vittoria, con la quale si informa la città dell’incontro fra il Prefetto Dionisi e i rappresentanti della ditta di autotrasporto pubblico e di quello con la delegazione dei genitori della tratta Scoglitti, Vittoria, Comiso, Ragusa.
In entrambi le interlocuzioni, sono state messe a fuoco le principali discrasie del servizio, segnalate dai genitori, ed è stato evidenziato alla ditta come le stesse non possono avere motivo di persistere, dovendo garantire un servizio.
Sono stati esaminati anche, con i genitori, le problematiche relative all’acquisto dei ticket e quelle legate agli orari di uscita dalle scuole, che la ditta vorrebbe conoscere giornalmente, oltre ai ritardi che si verificano all’ingresso della mattina.
Il Prefetto Dionisi ha garantito il massimo interessamento per le questioni sul tavolo, per il quale si metterà in contatto diretto con la ex Provincia al fine di avere un quadro preciso del numero di studenti e degli orari di uscita dalle lezioni.
A margine dell’incontro ha anche garantito che, nel prossimo esercizio finanziario saranno reperiti i fondi per gli arretrati del servizio abbonamenti.

Ultimi Articoli