85 milioni di euro per la Sanità siciliana, on. Dipasquale (PD): “Per la provincia di Ragusa solo briciole”

Abbiamo la giusta intuizione nel giudicare negativamente la scarsa attenzione dell’assessorato regionale alla Sanità, nella persona dell’assessore Razza, per la ripartizione dei fondi relativi a innovazione e ammodernamento delle apparecchiature di “media tecnologia” negli ospedali.

A stretto giro, ci giunge il più qualificato e competente parere sulla questione del deputato regionale del Partito Democratico, segretario del Consiglio di Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, on.le Nello Dipasquale.
Questa la sua nota per la scandalosa irrisoria quota parte riservata alla nostra Azienda Sanitaria:

“Degli 85milioni di euro previsti dal maxi decreto dell’assessore Razza, solo un milione arriverà all’ASP di Ragusa: briciole!”.

Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, che aggiunge: “La notizia arriva in concomitanza con la visita dell’assessore all’hot-spot di Pozzallo.
Quindi: il Governo regionale non riesce a dare risorse ai Comuni che sono impegnati in prima linea sul fronte dell’accoglienza per il fenomeno dell’immigrazione, ma Razza va a farsi le passeggiate, le passerelle.
Voglio ricordare che le uniche risorse che Pozzallo e Lampedusa hanno ricevuto sono frutto del lavoro del Partito Democratico in Commissione Bilancio e poi in Aula.
E mentre la provincia di Ragusa avrebbe bisogno di più medici nei pronto soccorso, nelle guardie mediche e sulle ambulanze, il maxi decreto di Razza stanzia per la provincia iblea poco più dell’1% della spesa totale”.
“Con le sue passeggiate nel ragusano – conclude Dipasquale – Razza spera di camuffare l’attenzione negativa del Governo regionale per questo territorio, ma i cittadini ragusani non sono sciocchi e non ci cascano”.

Ultimi Articoli