A Modica, bollette pazze per l’idrico, lo evidenzia il consigliere comunale Spadaro

In una interrogazione consiliare a risposta scritta, rivolta al Presidente del consiglio comunale di Modica e al Sindaco del Comune di Modica, il consigliere comunale del Partito Democratico di Modica, Giovanni Spadaro,
mette in evidenza le diverse segnalazioni di cittadini che si sono visti recapitare per l’ennesima volta delle
bollette idriche con importi errati perché segnanti consumi ben oltre quelli effettivi.
In parecchie bollette idriche, inoltre, risulta la scritta “non residente” anche se si tratta di prime abitazioni.
Altra lamentela, di non secondaria importanza, che viene sottoposta, è quella delle difficoltà o impossibilità a mettersi in contatto con l’ufficio acqua chiamando ai numeri di telefono indicati nel sito del Comune.
In considerazione di tutto ciò, il consigliere chiede all’amministrazione comunale che venga resa nota la causa di questi errori, se sia stata fatta la lettura dei contatori o in caso contrario quale criterio sia stato seguito per determinare gli importi indicati in fattura e quali misure siano state prese per permettere ai cittadini di ottenere le opportune rettifiche.
Il tutto confidando in una celere risposta scritta.

Ultimi Articoli