A Modica, ieri “N’uovo – momento urbano condiviso” ha aperto i battenti

Un’iniziativa innovativa, ricca di stimoli e spunti: proprio come era stata immaginata. Con la volontà di creare una solida rete tra tutte quelle persone che vogliono scendere in campo per rendere la città di Modica ancora più straordinaria.
Ha preso il via ieri N’uovo – momento urbano condiviso che proseguirà sino a domenica 31 marzo.
“Una esperienza straordinaria, ritengo unica nel suo genere per la nostra città – afferma Giorgio Moncada, presidente sezionale Confcommercio Modica – che ci potrà aiutare in futuro a delineare percorsi specifici”.
Già i primi eventi hanno attirato un folto pubblico

Questi gli eventi previsti nelle giornate di domenica e lunedì:

Numerosi eventi in programma per domenica 24 marzo.
Dalle 10 alle 13 all’ex convento del Carmine le ricette della tradizione pasquale siciliana, laboratorio di cucina a cura dell’istituto alberghiero (prenotazioni al 339.4408403).
Dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, in via Campailla 99, a cura di Rocciamadre architettura, l’installazione permanente site specific “Visione uovo” di Alfredo Covato e l’installazione permanente Andiamo al sodo “Uovo in vetro” a cura di Alessandro Di Rosa (Thalass).
Sempre in via Campailla 99, con Egg-o-centric, selezione trasversale di libri fotografici, illustrati, saggi, ispirati all’uovo e alle sue declinazioni a cura di Paola Contino, libreria Zazie. Dalle 10,30 alle 11,30 nella bottega Don Puglisi ci sarà il laboratorio per bambini.
A palazzo De Leva, alle 11,30, L’uovo, conferenza, forma perfetta per un’architettura imperfetta, a cura di Oriol Capdevila, Mbm arquitectes, Barcellona.
Alle 16, N’uovo senso, conferenza-laboratorio sensoriale a Carpentieri Casa, in via Nazionale 1, sul significato simbolico dell’uovo a cura di Laura Bellio, psicologa e psicoterapeuta.
A Il Garibaldino, dalle 16 alle 18, “palummeda cu l’uovu”, laboratorio a cura di Tiziana Liuzzo, info 339.3231290.
Dalle 16 alle 18, alla scalinata San Raffaele, nuovo gesto di cura, installazione e laboratorio di uncinetto a cura del movimento “La coperta delle mamme di Modica”.
A palazzo De Leva, alle 17, nel cerchio della madre: la madre-matrice, impronta e destino e luogo da cui fuggire pur tornandoci sempre. Incontro a cura di Lucia Trombadore, insegnante di Lettere al liceo classico di Modica, e Marcella Burderi, ricercatrice e antropologa.
Alle 17,30 a Sotto San Pietro, prepariamo il marsala all’uovo, a cura di Giorgio Solarino, e sempre alle 17,30 a bottega don Puglisi degustazione uova di cioccolato.
Alle 18, alla domus Sancti Petri, convegno “L’uovo è N’uovo”, tavola rotonda dei produttori di uova.
Alle 18,30, alla società operaia di mutuo soccorso, “N’uovo d’arte, workshop sull’uovo nella storia dell’arte dalla preistoria ai giorni nostri a cura di Barbara Cucinotta e Carmela Saturnino, insegnanti di Storia dell’arte, e Caterina Spadola, architetto.
Alle 19,30, a Lula – Provviste in equilibrio, concerto “Suoni ancestrali” a cura di Graziano Piccione, suonoterapeuta.

Tra le installazioni, in via Nazionale 1, la visione dell’uovo per Carpentieri casa è sinonimo di protezione. N’uova casa parte dalla forma semplice ed essenziale dell’uovo, portando l’osservatore a ritrovare la dimensione di protezione come funzione insita nel concetto di casa e nel guscio stesso.
L’installazione è composta di 12 elementi verticali solidi in Osb (legno riciclato) che poggiano su una base in carta da riciclo come a voler ricreare il nido di paglia su cui adagia l’uovo. Concettualmente legno e paglia sono elementi costruttivi di una casa futura ecosostenibile.
Ieri sera, poi, al teatro Garibaldi, di scena i Canticum Laudis con “Del tempo e dell’amore per la pace”. “Splendido spettacolo quello dei Canticum Laudis – commenta il presidente sezionale Confcommercio Modica, Giorgio Moncada – La Modica che incontri tutti i giorni: umile, silente, laboriosa, sorridente. Capace di altissima professionalità esercitata con la leggerezza che solo chi sa cosa sono i sacrifici riesce ad esprimere. Una N’Uova modica sempre esistita. Onorati di questa loro adesione al nostro comune progetto”.
Questi gli appuntamenti di lunedì.
Alla società operaia mutuo soccorso dalle 9 alle 13 laboratorio per scuole. Dai 3 ai 5 anni, lettura animata con Kamishibai tratta dal libro omonimo di Eric Battute, realizzazione del n’uovo diverso.
Alla libreria Zazie dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 20, Egg-o-centric, selezione trasversale di libri fotografici, illustrati, saggi, ispirati all’uovo e alle sue declinazioni, di Paola Contino.
A Il Garibaldino dalle 10 alle 12 “palummedda cu l’uovo”, laboratorio a cura di Tiziana Liuzzo.
A Palazzo De Leva, alle 18,30, il miracolo dell’annidamento a cura dell’ostetrica Teresa Cavallo.
Dalle 18 alle 20 a Rocciamadre architettura, in via Campailla 99, due installazioni permanenti: visione uovo di Alfredo Covato e “Andiamo al sodo”, uovo in vetro, a cura di Alessandro Di Rosa (Thalass).

Ultimi Articoli