“Abolire la tassa di soggiorno”: la proposta di Territorio di Marina di Ragusa

“Ci si avvia verso la fase due, verso la riapertura e servono misure concrete per un ritorno alla normalità che sarà, comunque difficile. Servono strategie mirate, non si potrà sbagliare, occorre, prima di tutto una attenta politica turistica in grado di attrarre, da subito, i flussi turistici sul nostro territorio”.
E’ l’opinione di Angelo La Porta, Presidente di Territorio di Marina di Ragusa che lancia una proposta all’amministrazione comunale, quella di abolire, intanto per l‘anno in corso, la tassa di soggiorno, misura che, se da un punto di vista meramente economico non comporta un grande spostamento per il turista, di certo permette un messaggio forte, di comunicare che è abolita la tassa di permanenza nelle strutture ricettive del Territorio.
“È una misura che avrebbe un forte impatto, per la quale occorre prevedere una variazione di bilancio con possibilità di riformulare la spesa prevista per tali entrate o con misure compensative favorite dai fondi statali e regionali dedicati al sostegno delle attività in crisi per l’emergenza corona virus” aggiunge La Porta che conclude con l’auspicio di trovare la proposta condivisa, nel quadro di una serie di interventi che debbono vedere il nostro territorio come l’epicentro del risveglio post emergenza.

Ultimi Articoli