Approvata la mozione della consigliera Malfa, della Lega di Ragusa, per concedere l’aula consiliare ai laureandi

È stata approvata in Consiglio comunale, la mozione presentata dalla consigliera comunale della Lega, Maria Malfa, destinata a impegnare l’amministrazione comunale a concedere l’utilizzo gratuito dell’aula consiliare del Comune a tutti i laureandi che ne facciano richiesta.
Sono stati 14, su 17 presenti, i voti a favore. Gli altri 3 si sono astenuti.
La mozione, presentata dalla consigliera Malfa, con la supervisione della Lega di Ragusa coordinata dal commissario cittadino Massimo Iannucci, collaborato da tutta la sezione cittadina, prende spunto dal fatto che l’emergenza sanitaria ha costretto il mondo dell’istruzione a rivedere programmi e svolgimento delle attività didattiche.
“Per questo motivo – è stato rilevato dalla Lega Ragusa – considerato che sono tantissimi gli studenti siciliani iscritti sia negli atenei dell’isola che in quelli di tutta Italia prossimi alla laurea e che per le prossime sessioni lo svolgimento della prova finale di discussione della tesi avverrà esclusivamente per via telematica, abbiamo ritenuto opportuno avanzare questa proposta.
Infatti, il momento della proclamazione è un momento importante nella vita di tutti i ragazzi e merita un giusto rilievo. A causa di spazi contingentati e di distanze sociali da rispettare, però, diversi studenti non possono condividere questo evento con i propri cari.
Tra l’altro, non tutti possiedono una connessione internet che garantisca il corretto svolgimento della cerimonia. Ecco perché abbiamo chiesto che si possa disporre dell’aula consiliare in modo tale da garantire una sede degna della rilevanza dell’evento, garantendo la partecipazione dei propri familiari ed amici stretti”. La mozione era stata sottoscritta da ben 14 consiglieri su 19 presenti, tra maggioranza e minoranza. Ieri l’approvazione finale. “Tutto ciò a dimostrazione – afferma Maria Malfa – che non c’è distinzione di sorta quando le cose si fanno solo ed esclusivamente per il bene dei cittadini tutti”.

Ultimi Articoli