ASP Ragusa: attivata l’assistenza domiciliare integrata per le cure domiciliari palliative e trasfusionali

“L’assistenza è assicurata anche ai pazienti in fase terminale evitando loro quel senso di abbandono e/o solitudine vissuto in caso di ricovero.”

Ragusa, 25 novembre 2020 – L’Azienda Sanitaria di Ragusa, visto il propagarsi dei contagi per la pandemia, ha attivato, mediante gli enti accreditati Medi Care e Samot Ragusa Onlus, 3 team dedicati: due per le cure domiciliari integrate e una per le cure domiciliari palliative e trasfusionale.

Il servizio domiciliare Covid è dedicato ai pazienti risultati positivi al tampone o in isolamento fiduciario con bisogni sanitari non procrastinabili.

«L’Asp di Ragusa annovera una storia antica nella gestione delle trasfusioni domiciliari – sottolinea il direttore generale, Angelo Aliquò – e, quindi, non poteva abbandonare i pazienti affetti da talassemia o altre emoglobinopatie che, se positivi al Covid, non avrebbero potuto ricevere le cure appropriate.»

L’assistenza è assicurata anche ai pazienti in fase terminale evitando loro quel senso di abbandono e/o solitudine vissuto in caso di ricovero.

Il servizio viene erogato inoltre, ai pazienti che necessitano di prelievi ematici, EGA – emogasanalisi, medicazioni etc. Viene attivato dal MMG o PLS.

Ultimi Articoli