Assemblea regionale del Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario.

Si è tenuta l’assemblea regionale del Distretto Produttivo Siciliano Lattiero Caseario. Per il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, ente capofila del patto di sviluppo e sede legale del Distretto, ha partecipato il Commissario Straordinario Salvatore Piazza.
Nel corso dei lavori, il Commissario Piazza ha confermato la piena di disponibilità a sostenere l’attività del Distretto che organizza e rappresenta una filiera di grande importanza per la Sicilia, e soprattutto per l’area iblea, anche nella continua interlocuzione col Governo regionale e nazionale.
Si è inoltre insediato il componente designato da parte del Commissario Piazza, Daniele Dipasquale.
L’assemblea, convocata dal presidente del Distretto, oltre a fare un bilancio sull’attività fin qui svolta a sostegno della filiera lattiero casearia siciliana, in un periodo assai difficile di crisi aggravata dalle conseguenze del Covid, ha lanciato anche precise proposte per quanto riguarda l’attivazione di iniziative poste in essere dall’Assessorato regionale Attività produttive a favore dei Distretti.
Tra i principali punti trattati con ampio dibattito, la proposta dell’Assessorato regionale all’Agricoltura per quanto riguarda il benessere animale ed il monitoraggio del latte prodotto e trasformato in Sicilia. Iniziativa che ha come obiettivo principale quello di favorire una corretta tracciabilità delle produzioni casearie. Altro aspetto trattato nel corso dell’assemblea, l’iter relativo al marchio Qualità Sicura (QS Sicilia). È stato preso atto della fase avanzata dell’applicazione delle norme per l’introduzione in Sicilia del marchio che contraddistinguerà i prodotti fatti con materia prima siciliana.
Ed ancora, in materia di assegnazione dei Fondi per lo Sviluppo rurale, è stato approvato un documento a sostegno dell’azione intrapresa dal Governo Musumeci per ottenere la modifica della proposta di destinazione alle regioni delle somme assegnate dall’UE all’Italia, penalizzante per le aree meridionali e per la Sicilia.

Ultimi Articoli