Attesa per la proclamazione dei vincitori per l’”Ercole Olivario, nove aziende siciliane in lizza, aspettative di riconoscimenti per il DOP Monti Iblei

Un prestigioso riconoscimento per i produttori d’olio. A vincere questa XXIX edizione del Premio nazionale Ercole Olivario, e a ottenere come prestigioso riconoscimento il tempietto dell’Ercole Olivario, saranno i primi classificati di ciascuna delle due categorie in gara (Dop/Igp ed extravergine) per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso.
Gli ulteriori 6 premi saranno assegnati, indifferentemente dalla categoria, in modo proporzionale al numero di oli presenti in ciascuna tipologia di fruttato.
In ogni caso per ciascuna tipologia di fruttato non saranno assegnati più di 3 premi. Saranno assegnati, inoltre, 5 award speciali.
Sono nove le aziende della Sicilia, con dieci oli extravergine di oliva, ad aver superato le selezioni regionali e che concorreranno al premio.
“Attraverso crescita e innovazione – spiega il presidente del consorzio di tutela dell’olio dop Monti iblei, Giuseppe Arezzo – la Sicilia si conferma una delle regioni leader per la produzione di olio di altissima qualità. Il merito va ai nostri straordinari produttori che hanno saputo reggere, seppur tra mille difficoltà, al momento davvero difficile che stiamo vivendo. L’olio dop dei Monti iblei è riuscito, anche in questa edizione del premio, a garantire un valore aggiunto. L’auspicio è che ci sia, d’ora in avanti, il sostegno di cui tanto si parla da parte delle istituzioni con particolare riferimento alla Regione Sicilia tramite i fondi europei”.
L’innovazione e la passione dei giovani in agricoltura porta le loro aziende ad avere una marcia in più.
“Molte di queste aziende sono gestite da giovani imprenditori e da donne – aggiunge Arezzo – questo è un dato estremamente positivo che ci fa ben sperare per il futuro. Non ci sono solo gli under 35 che portano avanti l’azienda agricola di famiglia, ma anche i giovani agricoltori di prima generazione che, con un altro tipo di formazione, hanno scommesso sulla campagna, vista sempre più come un’opportunità occupazionale e di crescita professionale”.
La proclamazione dei vincitori del premio Ercole Olivario sabato 22 maggio alle 10,30 a Perugia.
La proclamazione sarà trasmessa anche in diretta streaming nei canali social del premio dando così l’opportunità a tutti di poter seguire questo evento di celebrazione della qualità italiana.
La giuria nazionale dell’Ercole Olivario è composta da 16 degustatori professionisti provenienti da tutte le regioni italiane partecipanti al concorso: Davide Iacovella (Abruzzo), Walter Cricrì (Calabria), Filomena D’Avino (Campania), Sara Barbieri (Emilia Romagna), Igina De Santis (Lazio), Pio Maria Costa (Liguria), Gabriella Stansfield (Lombardia), Giovanni Cavezza (Marche), Aldo Spedalieri (Molise), Franco Mansullo (Puglia), Piergiorgio Sedda (Sardegna), Ercole Aloe (Sicilia), Franco Pasquini (Toscana), Gianfranco Betta (Trentino Alto Adige), Marco Gammaidoni (Umbria), Andrea Benato (Veneto).

Ultimi Articoli