Avviata anche a Ragusa la macchina per le vaccinazioni degli ottantenni

All’Asp di Ragusa la macchina organizzativa, per dare il via sabato 20 febbraio 2021 alla campagna vaccinale rivolta alle persone ultraottantenni, è pronta.

Cinque le postazioni che accoglieranno il target degli over ottanta, nei cinque presidi ospedalieri del territorio di competenza: ospedale “Giovani Paolo II” -Ragusa; ospedale “Maggiore – Modica; ospedale “R. Guzzardi” Vittoria; ospedale “Regina Margherita” Comiso; ospedale “Busacca – Scicli.

Il sistema delle prenotazioni sia nella piattaforma, sia col numero verde ha funzionato assegnando l’appuntamento per la somministrazione della prima dose e, all’atto della prima inoculazione, verrà comunicata la data per la seconda dose.

Attualmente le prenotazioni risultano essere:

1. ospedale “Giovani Paolo II” -Ragusa – 2925;
2. ospedale “Maggiore – Modica – 1785;
3. ospedale “R. Guzzardi” Vittoria- 1012;
4. ospedale “Regina Margherita” Comiso – 1785;
5. ospedale “Busacca – Scicli – 550.

Prenotazioni vaccinazioni domiciliari 1125.

Intanto, prosegue la vaccinazione del vaccino AstraZeneca con i target previsti dal piano nazionale e regionale: Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Penitenziario di Ragusa.

All’Asp di Ragusa Sono pervenute tremila dosi di vaccino AstraZeneca destinate ai target e con le modalità indicate nella circolare del Ministero della Salute.

Le dosi del suddetto vaccino sono state distribuite nelle seguenti sedi:
Dipartimento di Prevenzione, n. 440 complessive per prima somministrazione, da destinare al personale del Corpo dei VV.F. e della Polizia di Stato;
n. 100 dosi vaccinali MODERNA, per prima somministrazione, da destinare al personale del Corpo dei VV.F. e della Polizia di Stato over 55 anni.

Distretti Sanitari:

Distretto Sanitario di Ragusa, n. 500 complessive dosi vaccinali, per prima somministrazione, da destinare, relativamente al territorio di riferimento, al personale dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Penitenziario di Ragusa, personale scolastico e universitario docente e non docente – quest’ultimo a cura dell’USCA scolastica di appartenenza -;
n. 100 dosi vaccinali MODERNA, per prima somministrazione, da destinare al predetto personale over 55 anni.

Distretto Sanitario di Vittoria, n. 400 complessive per prima somministrazione, da destinare, relativamente al territorio di riferimento, al personale dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Guardia Costiera, personale scolastico docente e non docente- quest’ultimo a cura dell’USCA scolastica di appartenenza -;
n. 100 dosi vaccinali MODERNA, per prima somministrazione, da destinare al predetto personale over 55 anni.

Distretto Sanitario di Modica : n. 400 complessive dosi vaccinali AstraZeneca, per prima somministrazione, da destinare, relativamente al territorio di riferimento, al personale dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizia Municipale, Guardia Costiera, personale scolastico docente e non docente (quest’ultimo a cura dell’USCA scolastica di appartenenza);
n. 100 dosi vaccinali MODERNA, per prima somministrazione, da destinare al predetto personale over 55 anni.

Inoltre, a giorni, sarà implementata la piattaforma di prenotazioni dei suddetti vaccini.

Si sta già definendo la costituzione delle squadre vaccinali, prevedendo turni di lavoro in coerenza ai suddetti target vaccinali.

L’U.O.C. Servizio Informatico e della Transizione Digitale coordinerà tutte le attività di prenotazione mentre l’U.O.C. Farmacia Ospedaliera si occuperà della distribuzione dei vaccini.

L’Azienda Sanitaria sta già predisponendo i lavori per l’apertura del centro hub per l’avvio della seconda fase della vaccinazione, così come previsto nel piano strategico nazionale e regionale. È stato individuato l’ex ospedale Civile di Ragusa.

Su base regionale, una nota della Regione Siciliana ha informato che la Sicilia entra nel pieno della campagna di vaccinazione di massa.
Sabato 20 febbraio, in tutte le province della Sicilia, la somministrazione dei vaccini anticovid sulla popolazione over 80 (fino a tutta la classe 1941).
Complessivamente saranno 66 i centri vaccinali coinvolti, a cui andranno ad aggiungersi, a partire dal 1° marzo, le squadre sanitarie che effettueranno la vaccinazione a domicilio per quei cittadini impossibilitati a raggiungere autonomamente i siti dove si effettuano le inoculazioni.

La stima prevista dall’assessorato regionale alla Salute è pari a circa 5.000 vaccini al giorno per la sola popolazione over 80, a cui vanno ovviamente ad aggiungersi le somministrazioni sulle altre categorie che già rientrano nel piano vaccinale modulato secondo le disposizioni nazionali (forze dell’ordine, militari, personale della scuola e delle università e, a seguire, servizi di comunità ed essenziali) e i cittadini ai quali deve essere somministrata la dose di richiamo.
Al momento risultano prenotate 129.940 persone appartenenti al target over 80.

La campagna di vaccinazione si avvarrà anche degli hub provinciali in fase di realizzazione nelle città capoluogo. A Palermo, infatti, è conto alla rovescia per l’apertura della struttura in fase di realizzazione nel padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo che conterà circa 120 postazioni oltre alle aree di accoglienza e assistenza post inoculazione.
A Catania, il centro verrà realizzato all’interno dell’ex mercato ortofrutticolo. L’area è stata messa a disposizione dal Comune: nei giorni scorsi l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, ha effettuato una ricognizione assieme al sindaco etneo Salvo Pogliese.
A Messina, dopo varie interlocuzioni, è stato individuato uno spazio all’interno della Fiera: si tratta del padiglione 7, ritenuto idoneo dopo un sopralluogo a cui hanno preso parte anche gli esperti della Protezione civile regionale e i rappresentanti dell’Asp.
A Siracusa il centro di vaccinazione verrà realizzato presso l’Urban Center di via Bixio, all’interno saranno predisposte una trentina di postazioni.
Sarà il Cefpas, invece, all’interno del proprio plesso palestre ad ospitare l’hub provinciale di Caltanissetta dove verranno approntati 24 box per le vaccinazioni.
A Ragusa, dopo il sopralluogo, è stato individuato l’ex Ospedale civile in piazza Caduti di Nassiryia.
Ad Agrigento il centro verrà allestito nel Palacongressi, mentre l’hub vaccinale per la provincia di Trapani sarà realizzato nel Centro per l’integrazione degli immigrati, in contrada Cipponeri, e conterà circa 50 postazioni. Ad Enna, infine, si fa riferimento all’ospedale Umberto I.

Le strutture verranno realizzate dal dipartimento regionale di Protezione civile nell’ambito delle misure collegate alla emergenza Covid e andranno a integrarsi con i centri già operativi dallo scorso 27 dicembre.

Per la campagna vaccinale sul target over 80, secondo le disposizioni del piano nazionale, è previsto l’impiego dei vaccini Pfizer e Moderna.

Ultimi Articoli