Benessere e salute: il premio “Urbes Award 2023” assegnato a Federsanità-Anci

Il primo premio “Urbes Award 2023” assegnato a Federsanità-Anci è stato ritirato dall’assessore alla Sanità e Politiche della Salute del Comune di Ragusa nella sua qualità di Presidente vicario di Federsanità.
La cerimonia di consegna si è svolta nella Sala Maestrale della Fiera di Genova in occasione della 40esima Assemblea Nazionale ANCI.
La cerimonia è stata condotta da Federico Serra, direttore responsabile di Urbes Magazine e il premio è stato assegnato a Città, Enti, Fondazioni e persone che si sono distinte per il loro impegno nella promozione di un ambiente urbano più salutare.
La consegna del premio, assegnato dalla giuria interamente composta da donne, presieduta da Ketty Vaccaro, direttore Area welfare e salute della Fondazione CENSIS, è stata effettuata dalla senatrice Daniela Sbrollini e dal senatore Mario Occhiuto, componenti l’intergruppo Parlamentare sulla ‘salute’.
“Il premio – ha dichiarato l’assessore Giovanni Iacono – è un riconoscimento all’attività intensa che Federsanità svolge, in tutta Italia, ponendo al centro la ‘salute’, nel campo dell’integrazione socio sanitaria con Aziende sanitarie, Comuni, terzo settore, nel contributo che abbiamo dato e diamo agli organismi istituzionali e parlamentari, in tema di prevenzione, miglioramento degli stili di vita, dell’inclusione sociale, della salute e del benessere, nel nuovo riordino del sistema assistenziale territoriale con particolare attenzione alle cure primarie nelle aree interne”.
L’Urbes Award è promosso da Urbes Magazine in collaborazione con C14+, Health City Institute e Intergruppo Parlamentare “Qualità di vita nelle città”.

Sulle tematiche relative alla salute, il sindaco Peppe Cassì e l’assessore Giovanni Iacono, giorno 21 novembre, nell’ambito degli incontri periodici programmati con la Direzione Generale dell’Asp, discuteranno della Casa della Comunità e di altre tematiche relative al Centro Alzheimer e alla stroke unit.
Saranno anche affrontate le problematiche relative al Pronto Soccorso, all’Ospedale Maria Paternò Arezzo e all’utilizzo dei locali dell’ex Ospedale Civile.
L’incontro avverrà alla luce delle interlocuzioni con l’assessorato regionale alla salute.

Ultimi Articoli