Caro La Porta, la città è estesa, i soldi sono pochi e servono per gli eventi, i ciclisti si abituino a scansare le sterpaglie, di più non si può fare

Il consigliere comunale Angelo La Porta si ostina a sollecitare interventi per il verde pubblico e per il decoro urbano, come se avesse contezza della realtà, ormai consolidata, del Cassì 2, ormai inguaiato dalle forze nuove che sono salite sul carro del vincitore e, nono solo non hanno apportato valore aggiunto all’amministrazione ma ne stanno decretando un inarrestabile lento declino.

La Porta segnala come sfiorano i due metri di altezza le sterpaglie lungo la pista ciclabile, nel tratto finale, in contrada Maulli a Marina di Ragusa.
Le immagini solo un esempio delle condizioni di degrado e abbandono, nel più totale disinteresse generale, che finisce per ripercuotersi sull’immagine della città e sulle condizioni di sicurezza dei ciclisti in transito.
il consigliere comunale di Territorio, Angelo La Porta, ha raccolto le lamentele di decine di cittadini.
“Uno spettacolo avvilente – denuncia il consigliere La Porta- che evidenzia, ancora una volta, il disordine e la totale mancanza di manutenzione della pista ciclabile.
A tutt’oggi , tale situazione, continua a peggiorare perché non viene adottato alcun provvedimento per una zona che costituisce anche un biglietto da visita della Riserva naturale della foce dell’Irminio. L’amministrazione Cassi, ancora una volta, dimostra la totale incapacità anche nelle piccole cose, nella cosiddetta manutenzione ordinaria – aggiunge Il consigliere La Porta – l’estate è appena iniziata con centinaia di ciclisti e pedoni che transitano in quel tratto della pista.
Quando verrà ripulita e messa in sicurezza l’area esterna della pista? al peggio, da queste parti, non c’è mai fine”.

Ultimi Articoli