Celebrazioni liturgiche in Cattedrale per la Natività del Santo Patrono della Città e della Diocesi, San Giovanni Battista

Ormai prossima la data del 24 giugno, giorno dedicato a San Giovanni Battista, Santo Patrono della Città e della Diocesi di Ragusa.
I festeggiamenti in onore del Santo Patrono, a Ragusa, hanno luogo per motivi storici, ad agosto, il 29, nel giorno del Martirio del Santo, ma non mancano le celebrazioni anche per il giorno della Natività, come da tradizione consolidata di una collettività che, da sempre, si stringe attorno al Santo, con particolare fede e devozione.
Da qualche giorno, come consuetudine, la statua del precursore di Cristo, posta nei giardini della Cattedrale, è meta di numerosi fedeli che accendono un cero in segno di devozione.
Un gesto semplice ma, allo stesso tempo, carico di grande attenzione nei confronti di un santo la cui devozione è parecchio sentita da tutti i cittadini ragusani i quali, a maggior ragione in questo periodo pandemico, si sentono più intimamente legati al proprio patrono.
Molti fedeli stanno acquistando anche i drappi ornamentali da esporre nei balconi delle proprie abitazioni, come omaggio al Santo Patrono.
Una grande folla di fedeli è attesa in Cattedrale, compatibilmente alle restrizioni ancora vigenti, per i riti che avranno iniziò lunedì 21 giugno con la celebrazione della santa messa delle 9 e la preghiera del Rosario delle 18,30 che saranno poi ripetuti anche martedì e mercoledì.
La santa messa delle 19 di lunedì sarà presieduta da don Antonio Cascone, quella di martedì, sempre alle 19, da don Giuseppe Raimondi e quella di mercoledì 23 giugno da don Marco Diara.
Lo stesso don Diara, sempre mercoledì, ma alle 19,45, terrà una catechesi iconografica sul tema “San Giovanni Battista nell’arte”.

Ultimi Articoli