Delirante comunicato dei consiglieri PD, non paghi del fallimento della loro posizione sulle spiagge aperte

L’amarezza è vedere il glorioso Partito Democratico, a Palazzo dell’Aquila, nelle mani di soggetti tali.

Mario Chiavola, capogruppo, e Mario D’Asta, consiglieri comunali del Partito Democratico, avevano ieri preso posizione nettamente contraria alla scelta del Sindaco Cassì di permettere l’accesso alle spiagge di Marina di Ragusa, nelle serate del 10 e del 14 agosto.
Una strategia che si è rivelata vincente, perché, dietro la minaccia di stringenti controlli, che ci sono stati, non c’è stata una confusione incontrollata di gente, non c’è stato il flusso enorme da comuni vicini, tutto si è svolto nella piena normalità, soprattutto non ci sono stati falò e attendamenti.
Una serata quasi normale, come ammesso anche dai critici più strenui, addirittura, anche se poi non sono arrivati a tanto, qualche esponente di opposizione voleva complimentarsi pubblicamente con il primo cittadino per la strategia vincente.
Non paghi della loro fallimentare strategia di opposizione, non si danno per vinti e insistono nella loro delirante tattica di opposizione e non trovano di meglio che andare a fare foto, alle prime luci dell’alba, mentre ancora ci sono ragazzi in spiaggia, prima che intervengano, come fanno ogni mattina, minuziosamente, gli operatori ecologici della ditta Busso per la quotidiana pulizia dell’arenile.
Peraltro, è tutta da verificare l’attendibilità di foto che possono risalire a chissà quali date e località, come quella dei rifiuti e della bottiglia sulla sabbia. Escamotage usuali in questioni di questo genere.

È il mezzo per andare contro l’amministrazione, propinando la teoria folle che doveva essere l’amministrazione a effettuare controlli sull’abbandono eventuale di rifiuti.
Il Comune aveva sì garantito controlli, che si sono rivelati efficaci, per evitare che si introducessero legna per i falò, tende, ma non erano previste perquisizioni personali per andare a scovare qualche bottiglia di alcool comprata al supermercato.
In effetti, come alla fine di ogni serata, il condannabile fenomeno dell’abbandono di qualche bottiglia, di plastica e di vetro, qualche cartaccia, siamo pur sempre nella città dove i genitori di questi ragazzi abbandonano rifiuti nei contenitori condominiali con giorni di anticipo su quelli della raccolta differenziata dedicata, dove accumulano sacchetti anche se i contenitori sono stracolmi, ma non la sera prima, siamo nella città che vede abbandonati, in maniera incontrollata, anche in centro, divani, materassi, mobili e lavatrici.
Cosa volete che siano pochi rifiuti alla fine di una serata in spiaggia?
Non è così per i severi consiglieri del Partito Democratico che parlano di “una cornice di devastazione”, con bottiglie di alcool e rifiuti sparsi dappertutto.
Ora secondo i due dem si deve intervenire anche sul consumo eccessivo di alcolici da parte dei giovani.
Un disastro, solo degenerazione della serata, secondo D’Asta e Chiavola, alla faccia della scelta oculata del sindaco Cassì che pure, ammettono, sembrava azzeccata, dal momento che sembrava che le cose stessero andando per il meglio.
Quale migliore occasione, allora, per ribadire, invece, che la scelta del Sindaco Cassì è da rivedere, che si deve lottare contro gli assembramenti che non ci sono stati, che i grandi eventi previsti in città dovrebbero essere tutti rinviati, senza però, eccepire nulla sulla perfetta organizzazione dello spettacolo alla Rotonda, non esimendosi dall’insistere comunque sul fatto che gli altri Comuni del circondario hanno deciso di chiudere e quindi Marina di Ragusa rappresenta, per molti giovani, l’unica valvola di sfogo per quanto riguarda la possibilità di trascorrere gli orari serali sull’arenile.
Siamo certi che di qui alla serata del giorno 14 i due democratici faranno la danza della pioggia per trovare validi motivi alla loro disperata opposizione.

NdR: Le foto della spiaggia pulita sono quelle fornite dopo il quotidiano servizio al gabinetto del Sindaco, in data odierna, 11 agosto 2020

Ultimi Articoli