Dipasquale: “In Lombardia aprono ospedali, in Sicilia festa per le mascherine dalla Cina”

Coronavirus in Sicilia, on. Dipasquale(PD): “Va recuperato il tempo perso: subito i 100 milioni alle famiglie, mascherine per tutta la popolazione”

“Dall’annuncio sulla stampa nazionale, ormai più di una settimana fa, di un provvedimento da 100milioni di euro per aiutare le famiglie siciliane in difficoltà, Musumeci è riuscito a tirar fuori solo 30milioni.
Un successone, non c’è che dire!”.

Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale de PD che aggiunge: “Mancano all’appello 70milioni e spero che il Presidente della Regione Siciliana si sbrighi a reperirli perché i nostri cittadini ne hanno di bisogno.
E mentre in Lombardia si aprono nuovi ospedali, certo di emergenza, Musumeci perde tempo a fare passerella all’aeroporto per controllare con mano il carico di mascherine arrivate dalla Cina.

Io non voglio fare polemica, ma sono un’esponente dell’opposizione e ho il dovere di stimolare il Presidente a fare la propria parte.
Bisogna partite proprio da quei 100milioni che Musumeci ha usato come slogan sulle televisioni nazionali. Ne è stato stanziato solo il 30% che ancora non è arrivato nelle casse dei Comuni ed ho paura, comunque, che gli enti locali avranno difficoltà a utilizzarli a causa dei complicati criteri di attribuzione.

Poi è necessario recuperare il tempo perso e prepararsi alla cosiddetta “fase due” prevedendo un incremento dei tamponi da effettuare, reperendo il reagente, trovando le mascherine che vanno distribuite a tutta la popolazione siciliana”.

“Il Presidente Musumeci – conclude Dipasquale – ha sprecato il mese di tempo di “preavviso”, chiamiamolo così, di cui la Sicilia ha potuto beneficiare, ma adesso serve un cambio di passo e spero davvero che si possa vedere qualcosa di più concreto”.

Ultimi Articoli