Distretto sanitario di Vittoria, scene da terzo mondo, dignità umana umiliata

Facile chiedersi perché certe situazioni vengono fuori solo in periodo di campagna elettorale occasione per il candidato di turno di fare facile propaganda.
Perché la condizione triste che il candidato sindaco della città di Vittoria, Gurrieri, parla di situazioni che non è difficile riscontrare in altri ambiti sanitari, primi fra tutti i Pronto Soccorso della provincia, dove gente con l’infarto arriva all’accettazione a mezzanotte ed entra in reparto, con infarto accertato, alle 5 del mattino.
Quindi, l’inferno non è a Vittoria, né, come dice l’avv, Gurrieri, servirebbe chiamare l’assessore regionale che è rimasto sempre indifferente a sollecitazioni di questo genere

Scrive il candidato sindaco a Vittoria per il M5S, Città Libera e Vittoria nel Cuore, Piero Gurrieri:

“Stasera sono davanti la sede del Distretto Sanitario, non la politica ha condotto i miei passi qui, ma la necessità di ristabilire una verità, cioè che quanto qui da mesi sta accadendo umilia la dignità delle persone e dei Cittadini”.
Una vera e propria “incursione” quella di Piero Gurrieri, avvocato e giornalista, che venerdì sera si è recato presso la sede del Distretto, nelle adiacenze di piazza Cesare De Bus.

“Sono qui perché sollecitato da parecchi residenti, e da tanti Cittadini, tra i quali anziani, disabili, persone affette da patologie che a stento ne consentono la deambulazione” – ha accusato Gurrieri – “e sono qui per dire che questo stato di cose è inaccettabile”.
“Qui c’è buio” – ha continuato – “e non perché a quest’ora della sera non ci sia più il sole. Il buio è quello dell’indifferenza di un “sistema” che costringe migliaia di Cittadini, italiani e stranieri che siano, a portarsi qui fin dal cuore della notte per mettersi in fila, e per risparmiarsi, la mattina dopo, ore e ore di attesa, sotto il sole cocente, senza percorsi sicuri, assembrati e in evidente pericolo di contagio”.

“Ci sono anziani, disabili, persone fragili, persone che devono rinunciare ad una giornata di lavoro per cambiare il medico, per una pratica fiscale, per preparare il rinnovo del permesso di soggiorno” – ha proseguito – “e quella che accade qui è la stessa storia del CUP, di alcuni reparti del Guzzardi.
Da due anni ho denunciato, quasi sempre in solitudine, ma non accade nulla, è come trovarsi davanti un muro di gomma”.

“Qualcuno è venuto qui, a denunciare che ci sono problemi ed io sono indignato. Sarebbe bastato chiamare il loro assessore regionale, responsabile politico di questo stato di cose, ed invece sono venuti qui per dire che c’è un problema di ordine pubblico, per invocare più polizia, più carabinieri, anche le guardie giurate perché possano reprimere i disordini che spesso si verificano”.

“Ho ascoltato quelle parole e sono basito. Certo, c’è chi prevarica e scavalca la fila, chi arriva qui ubriaco e bisogna che ci sia una più costante vigilanza” – ha detto ancora Gurrieri – ma più che chiedere poliziotti in più, bisogna battersi per un servizio decente, passabile, perché quando si costringono le persone ad attendere ore e ore al sole, in condizioni inumane e con assembramenti rischiosissimi, è possibile che, oltre ai tanti che sopportano impotenti e in silenzio, qualcuno più esagitato si spinga a reazioni scomposte e incivili, che possono degenerare e creare pericolo agli altri”.

“Questo Distretto serve tre Comuni oltre a Scoglitti e ha appena due sportelli” – ha continuato – “questo è lo scandalo, mettetene altri due e dimezzerete le file, proteggerete i residenti, e forse ci saranno anche meno pretesti per gli scalmanati.
E mentre ci siete, più che pensare a sportelli dedicati ai cittadini stranieri che sanno di ghetti, fate una bella cosa, mettete anche degli interpreti. Ma forse – lo dico all’Assessore Ruggero Razza che è il responsabile della Sanità, in Sicilia – ci vorrebbero anche altri interpreti, in modo che possiate ascoltare la voce di chi è rimasto ai margini, dei tanti “ultimi” che chiedono giustizia, di tanti di noi che chiediamo, semplicemente dignità”.

Ultimi Articoli