Festa dell’Albero edizione Primavera 2024, organizzata dal Circolo ‘Il Carrubo’ di Legambiente Ragusa. Assordante assenza del competente assessorato del Comune di Ragusa

Anche quest’anno il circolo Il Carrubo di Legambiente ha organizzato la Festa dell’Albero edizione Primavera 2024.
Inevitabile rimarcare l’assenza dell’assessorato al verde pubblico e all’ambiente del Comune, che conferma come azioni di questo tipo siano finalizzate solo alla propaganda e non al sostegno, senza esclusioni, della causa, come, invece, accaduto, in anni precedenti.
L’evento di messa a dimora di 5 alberi da frutto ( 2 albicocchi, 2 ulivi e un melo ) nel cortile dell’I.C. Salvatore Quasimodo di Ragusa coinvolgendo gli studenti di cinque prime classi è stato organizzato per celebrare il 21 marzo, una data importantissima perché a livello mondiale si celebra la Giornata Internazionale delle Foreste mentre nel nostro Paese ricorre anche la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.
Grazie all’evento organizzato dal Circolo Il Carrubo, e all’impegno degli alunni dell’I.C. Quasimodo, inoltre, si darà un contributo al raggiungimento degli obiettivi del progetto europeo Life Terra, cofinanziato dal Programma LIFE dell’Unione Europea e di cui Legambiente è l’unica referente italiana.
L’obiettivo principale di Life Terra è quello di mettere a dimora milioni di alberi in tutta Europa promuovendo sempre più un movimento fatto di cittadini che coinvolga scuole, associazioni, istituzioni e imprese nella sensibilizzazione alla lotta alla crisi climatica.
Il titolo della Festa dell’Albero edizione Primavera 2024 è stato “Gli alberi ci danno tanto. Ora tocca a noi”.
È questo, un’esortazione da Legambiente per ricordare le importanti funzioni svolte dagli alberi come l’assorbimento di CO₂ e la produzione di ossigeno, ma anche la rigenerazione di spazi verdi urbani.
Gli alberi sono depuratori naturali dell’aria e sono preziosi alleati del clima mitigando l’effetto serra. Pensiamo che la strategia di mettere a dimora nuovi alberi nella nostra città e creare boschi periurbani – dichiara Claudio Conti presidente del circolo Legambiente di Ragusa – sia quella più immediata ed efficace per combattere gli effetti del cambiamento climatico e delle isole di calore urbane.

Ultimi Articoli