Finisce la stagione per la Passalacqua: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

Anche in gara 2 della semifinale playoff scudetto la Passalacqua Ragusa non è riuscita ad avere la meglio su Schio che non ha dovuto faticare molto per vincere, se si fa eccezione per qualche isolato sprazzo di vitalità delle ragusane.
Una partita che si potrebbe definire equilibrata ma con moltissimi errori, qualche palla buttata al vento e canestri già fatti sprecati in maniera inspiegabile: certo non si può ambire ad una finale scudetto se chiudi il primo tempo con 0 % sui tiri da tre e molte realtà della formazione sottotono.
Solo le straniere si sono fatte vedere, Marshall in particolare, Harrison con qualche errore di troppo Kujer sempre in crescita. Santucci e Romeo non hanno fatto numeri, Trucco e Nicolodi utilizzate per pochi minuti, Consolini e Kacerik non determinanti.
Si può essere delusi del risultato della stagione ma, a ben guardare il bicchiere è mezzo pieno, perché pochi, all’inizio della stagione scommettevano su questa squadra.

La prima frazione è dominata da una ottima Cinili, la solita storia delle ex che da noi non mergono e fuori diventano determinanti, come lei Harmon. Marshall trascina la squadra, si chiude sul 19-13.
La seconda frazione vede Schio allungare il passo, dopo 6 minuti di gioco è avanti di 10 punti, 31-21, ma le buone giocate di Marshall e, soprattutto di Harrison che contiene e supera spesso Grouda consentono alle iblee di chiudere all’intervallo lungo sul 33-30, nonostante l’ombra di un preoccupante 0% sui tiri da tre.
Al ritorno in campo qualcuno potrebbe essere autorizzato a qualche speranza di conquistare gara 2 ma un disastroso approccio alla terza frazione ci fa capire che mentalmente non c’è lo spirito giusto, gli errori si sprecano, anche per cose facili, anche Harrison sbaglia più volte sola sotto canestro, Schio si porta sul 46 -32, un +14 che sembra definire la partita. Kujer da tre e Marshall permettono di contenere lo svantaggio sul 50-37 alla penultima sirena.
In apertura dell’ultima frazione, dopo una fase di gioco senza canestri, Kujer e Romeo piazzano un parziale di o-9 che sembra riportare Ragusa in partita, quando mancano 6.37 il punteggio è sul 50-46, anche se Grouda e Harmon riportano il vantaggio a 8 punti, quasi subito.
Di nuovo, Harrison e Romeo, e Kujer portano Ragusa a -4, 56-52, ma segue un altro momento di totale sbandamento, troppa fretta nelle conclusioni, nonostante tutto Marshall porta la squadra a due punti, a questo punto manca una lucida regia in campo e la panchina non riesce a indicare le strategie ottimali.
Sul 57-54 era d’obbligo tentare a tutti i costi un gioco da tre punti, Marshall insite per un tiro da due che peraltro non entra, dalla lunetta Dotto e Harmon mettono al sicuro il risultato senza strafare.
Chi ha visto, come l’allenatore, l’inizio di un nuovo ciclo in questa squadra, ha motivo di essere soddisfatto, Chi aveva intravisto, come chi scrive, le potenzialità per un campionato di vertice ha motivo di rammaricarsi per i troppi errori, alla società e all’allenatore che hanno tirato fuori dal cilindro Harrison, Marshall e soprattutto Kujer e Santucci puoi dire ben poco, c’è solo da sperare che sia veramente l’inizio di un ciclo e tante preziose individualità non vengano perse.

Famila Wuber Schio – Passalacqua Ragusa 60 – 54 (19-13, 33-30, 50-37, 60-54)

FAMILA WUBER SCHIO: Keys 3 (0/1, 1/1), Mestdagh* 4 (2/5, 0/3), Cinili* 11 (2/2, 2/4), Gruda* 10 (4/8 da 2), De Pretto, Crippa 2 (1/3, 0/3), Andre’ 7 (2/3 da 2), Dotto* 9 (4/6, 0/1), Harmon* 9 (2/4, 0/1), Sottana 5 (1/4, 0/2)
Allenatore: Vincent
Tiri da 2: 18/36 – Tiri da 3: 3/16 – Tiri Liberi: 15/24 – Rimbalzi: 38 5+33 (Gruda 7) – Assist: 12 (Harmon 4) – Palle Recuperate: 5 (Harmon 2) – Palle Perse: 15 (Gruda 4)

PASSALACQUA RAGUSA: Romeo* 9 (2/3, 1/3), Consolini 2 (1/4, 0/2), Kacerik, Bucchieri NE, Trucco, Marshall* 18 (8/11, 0/3), Harrison* 15 (5/17 da 2), Nicolodi, Santucci* 1 (0/4, 0/2), Kuier* 9 (1/4, 2/5)
Allenatore: Recupido G.
Tiri da 2: 17/44 – Tiri da 3: 3/16 – Tiri Liberi: 11/13 – Rimbalzi: 36 8+28 (Kuier 10) – Assist: 9 (Kuier 3) – Palle Recuperate: 12 (Harrison 6) – Palle Perse: 15 (Romeo 4) – Cinque Falli: Romeo, Santucci

Arbitri: Gagno, Spessot, Castellaneta

Ultimi Articoli