“Giornate Mondiale del Servizio Sociale” sul tema Rispettare la diversità attraverso un’azione sociale comune

La riflessione che la Scuola “D’Alcontres” di Modica propone per focalizzare l’azione sociale al servizio della comunità.

Il 21 marzo, con l’inizio della Primavera, ricorre la Giornata Mondiale del Servizio Sociale che, ogni anno, focalizza il suo interesse su un aspetto significativo per la vocazione professionale al servizio sociale.
Lo slogan scelto per orientare l’azione sociale nel 2023 è “Rispettare la diversità attraverso un’azione sociale comune”, che richiama a un impegno collettivo contro ogni barriera o privilegio, animato da una coscienza della dignità non negoziabile di ogni persona umana.
In questo slogan risuonano le parole della “Fratelli tutti” di Papa Francesco nell’idea di essere tutti diversi, ma chiamati a vivere insieme con pari dignità, considerando tutte e tutti, nessuno escluso.
Anche in provincia di Ragusa emergono ogni giorno le contraddizioni di una crescente discriminazione sociale che chiama in causa la responsabilità delle comunità professionali operanti nella nostra società.
Dopo gli Stati Generali del Welfare, il World Social Work Day invita tutti a pensarsi come componenti di un puzzle, tutti necessari a dare forma a un mondo migliore, nel quale si impongono come prioritari – rispetto al puro mercato – il rispetto dell’ambiente, l’equità di genere, i diritti dei lavoratori, l’uguaglianza territoriale, razziale e culturale.
La celebrazione della giornata mondiale segna anche l’avvio di un importante progetto per la Scuola per Assistenti Sociali “F. Stagno D’Alcontres”, in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore “Verga” di Modica e l’Università degli Studi di Messina.
Le tre realtà saranno insieme per dare avvio ad un progetto di PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) dal titolo “La povertà come fenomeno sociale multidimensionale” che vedrà coinvolti gli alunni delle classi quinte dell’istituto.
Gli incontri saranno realizzati in presenza e vedranno gli studenti impegnati nell’approfondire la loro conoscenza della povertà, guidati da esperti del settore sociale presenti sul territorio.
I PCTO sono uno dei tanti tasselli che compongono il mosaico delle attività formative e sociali realizzate dalla Scuola D’Alcontres di Modica: tra questi il progetto di ricerca scientifica e intervento, approvato dal Ministero dell’Istruzione, dal titolo “Fare rete con i giovani… per rinnovare la socialità” che vede coinvolti Istituti d’Istruzione superiore, realtà ecclesiali e gruppi socio-educativi al fine di studiare e fotografare il disagio giovanile esploso in seguito all’emergenza sanitaria.
Scopo di tale indagine sociale è quello di fornire ai destinatari un supporto qualificato e strumenti operativi di benessere.
La Scuola per Assistenti Sociali “F. Stagno D’Alcontres”, che da 54 anni opera a Modica per formare “dalla culla alla tomba” gli assistenti sociali della Sicilia sud-orientale, aderisce con i suoi collaboratori ed amici allo spirito di questa giornata, in cui si vuole riportare al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica l’urgenza di una nuova giustizia sociale che rimuova le barriere, contro ogni privilegio, insieme.

Ultimi Articoli