Il progetto del Museo del Costume premiato a Vicenza al “Dedalo Minosse”

La Giuria del Premio Internazionale “Dedalo Minosse” alla Committenza di Architettura 2021/2022, composta da prestigiosi critici di architettura, ha ritenuto di pubblicare sul catalogo del Premio e di esporre nella relativa mostra una selezione di opere meritevoli di riconoscimento, tra le quali è stato inserito anche il nostro Museo del Costume, sito nei bassi del Castello di Donnafugata.

All’interno del Teatro Olimpico di Vicenza, progettato da Palladio, lo scorso 16 settembre la cerimonia di premiazione di questo ambito riconoscimento, l’unico al mondo che si rivolge ai progettisti e ai loro committenti, e che ha visto la partecipazione degli architetti Giuseppe Gurrieri e Nunzio Gabriele Sciveres, autori del nostro Museo del Costume su committenza dell’allora amministrazione Piccitto.

Alla premiazione ha fatto seguito l’inaugurazione della mostra dei progetti premiati e segnalati, che rimarrà allestita nella Basilica Palladiana di Vicenza sino al 2 ottobre, dando lustro e visibilità ai locali del nostro Mu.De.Co.

La Giuria del “Dedalo Minosse” ha voluto così rendere omaggio alle scelte dei nostri architetti, che hanno innestato nei bassi del Castello una serie di microarchitetture dal grande valore scultoreo in grado di assolvere alle funzioni del nuovo museo.
Il sistema non ha intaccato la struttura muraria, ha oscurato le bucature esistenti, ovattato l’ambiente, sorretto l’impianto d’illuminazione, direzionato il flusso dei visitatori, enfatizzato la Collezione esposta magistralmente dal direttore architetto Nuccio Iacono.

Ultimi Articoli