In grande spolvero l’attività dell’assessorato alla cultura del Comune di Ragusa

Fervente attività dell’assessorato alla Cultura guidato da Clorinda Arezzo. La giovane età favorisce, di certo l’entusiasmo per la ripresa delle attività, dopo la lunga pausa per l’emergenza pandemica.
Proprio nell’assessore Arezzo, che assieme ai colleghi Barone e Giuffrida svolge il lavoro che più si presta ad una esposizione mediatica, intravediamo il maggiore impegno per una serie di iniziative che, per un attimo, stanno spostando l’asse dell’interessi culturali della città verso il centro storico, lasciando, per un attimo, da parte, il Castello di Donnafugata che, del resto, vive di luce propria e del prestigio del Museo del costume, mentre attende il completamento dei lavori per l’esterno Museo del Contadino e la sistemazione dell’area di accoglienza, per le esigenze del bando del GAL.
Un weekend di grandi iniziative, il primo del mese di giugno, con l’apertura del Centro Commerciale Naturale, con la Mostra fotografica di Peppino Leone e l’Avvio della rassegna cinematografica, faranno rivivere la magia del chiostro dei locali dell’Opera Pia.
Ma, nel fine settimana, prenderà l’avvio anche un’altra iniziativa, “Ecotour – Alla scoperta di Ragusa”: 9 visite guidate volte a valorizzare le bellezze della nostra città e del territorio ragusano.
Iniziativa nell’ambito dell’Ecomuseo CARAT per questi tour che si terranno al sabato e alla domenica fino al 4 luglio, con programma consultabile sulla pagina dell’Ecomuseo CARAT:

ECOTOUR alla scoperta di Ragusa


Le visite, gratuite, si rivolgono a gruppi di 30 persone, saranno guidate in lingua italiana e, al fine di permettere un buon distanziamento interpersonale, utilizzeranno mini-whispers (radiomicrofoni), che saranno forniti, di volta in volta, nel punto di raccolta.
Sono già aperte le prenotazioni per i tour di sabato 5 giugno (Il quartiere degli Archi a Ragusa Ibla) e domenica 6 giugno (La villa di Ibla) tramite il form di prenotazione sul sito, per un massimo di 4 persone per mail: https://www.ecomuseocarat.it/ecotour/
Per completare la prenotazione bisognerà attendere conferma via mail. Ogni lunedì si potrà prenotare per i tour del weekend successivo.

“Dopo un lunghissimo periodo di stasi – dichiara l’assessore alla cultura e beni culturali Clorinda Arezzo – la programmazione svolta negli ultimi mesi ci consente di ritrovare subito un’attività a lungo mancata: passeggiare insieme ad altri, innamorandoci delle bellezze che ci circondano.
Il calendario di visite nasce dalla volontà di riscoprire il nostro territorio nelle molteplici sfaccettature che lo caratterizzano: siculi, ipogei tardo antichi, arte barocca, palazzi ottocenteschi, architettura razionalista e street art.
Saranno le guide turistiche, con la loro professionalità, a raccontarne le storie ammaliando i partecipanti con sapiente dialettica.
Le visite saranno filmate consentendo di “conservare” questi nove itinerari in una sorta di “catalogo visivo” utile a raccontare Ragusa ai nostri concittadini e a promuoverla.
Il progetto, infatti, non è pensato per esaurirsi in sé stesso ma per essere avvio di un’ulteriore valorizzazione dei nostri itinerari e della loro promozione.”

Ultimi Articoli