La consigliera Federico, M5S, fa tornare di attualità la problematica delle contrade, già sotto osservazione dell’assessore Spata

Giusta segnalazione della consigliera del Movimento 5 Stelle Zaara Federico in ordine alle disfunzioni delle numerose contrade del territorio comunale, caratterizzate da alta densità abitativa.
La Federico si sofferma, questa volta, sulle problematiche di contrada Camemi e sollecita interventi urgenti e concreti dell’amministrazione.
Complice il periodo di lokdown, sono mancate le dovute attenzioni in questa, come, riteniamo, in altre contrade
“I residenti – afferma Federico – sono inviperiti. Non si vedono, da tempo, operatori per il diserbo dei cigli stradali, anche la carreggiata sarebbe da riprendere, gli incivili abbandonano, indiscriminatamente, sacchi di spazzatura dovunque”

I problemi delle contrade sono sempre gli stessi, abbiamo avuto modo di chiedere all’assessore competente, Eugenia Spata, come vuole affrontare la situazione e pare che, finalmente, ci sarà un approccio diverso.
È di tutta evidenza che non si può fare tutto e subito, peraltro l’assessore Spata occupa la sua poltrona da pochi mesi e, considerato il fermo per l’emergenza sanitaria, sta avendo solo il tempo per rendersi conto della situazione. Molti sopralluoghi e, soprattutto, un costante confronto con l’assessore ai lavori pubblici perché c’è la grossa anomalia di un assessorato che non dispone di fondi particolari per lavori che, in ogni caso, debbono passare dall’assessorato ai lavori pubblici.
Inoltre, è bene ricordare che nessuno, né dell’amministrazione, né della componente consiliare, di maggioranza e di minoranza, ha fatto appostare somme da dedicare alle contrade e alle periferie.
È un argomento sul quale molti si esibiscono, per il quale molti pretendono interventi, anche corposi, di tutti i tipi, dalla fognatura all’illuminazione, dalla manutenzione delle strade al trasporto pubblico, ma, come per altri settori, quando si approva il bilancio, nessuno ne parla, se non in qualche sporadico emendamento dal destino segnato.
Dicevamo di un approccio diverso perché la Spata vuole rifuggire da interventi occasionali, sulla spinta di questa o quella segnalazione: in tal senso sta procedendo ad un censimento delle necessità, per stilare una sorta di piano globale di intervento da portare in giunta per la necessaria condivisione.
Ci anticipava l’assessore che il suo obiettivo, oltre a quello di venire incontro alle emergenze delle varie contrade, è quello di una ricucitura di questa enorme estensione di territorio abitativo periferico e rurale con il centro abitato della città, una operazione che deve passare da un efficiente servizio di trasporto pubblico e d una serie di interventi dedicati ai servizi da garantire ai cittadini che non possono essere considerati di serie B.
Nient’altro che l’osservanza di quanto previsto dal programma elettorale, che la Spata, come esponente di Fratelli d’Italia, aveva ampiamente condiviso.
L’assessore, sia pure arrivata da poco, non vuol sentir parlare di ritardi, allo stesso modo con cui non intende rinfacciare a nessuno degli amministratori del passato i mancati interventi, c’è la consapevolezza di dover intervenire, per coprire i bisogni primari e verificare, per esempio, la possibilità di realizzare impianti sportivi o centri di aggregazione, coinvolgendo, inoltre, questi territori, per l’organizzazione di eventi da inserire nel calendario annuale.
In ogni caso, sulla materia, l’amministrazione, ha voluto sottolineare l’assessore Spata, non è stata del tutto ferma: si sta mettendo mano, finalmente, alla rete idrica di Camemi, lavori che permetteranno, successivamente, di collegare le altre contrade a sud, verso il mare, in diverse contrade si è provveduto ad un intenso lavoro per l’illuminazione pubblica, con sostituzione di numerosi pali.
In ultimo, l’assessore Spata ha attenzionato, in particolare, in questo periodo che precede la stagione estiva alle porte, le contrade a mare, nella zona di Punta Braccetto, con una serie di sopralluoghi per venire incontro alle richieste più importanti dei residenti.

Ultimi Articoli