La Passalacqua vince facile su San Martino di Lupari ma rimedia un brutto infortunio per Marzia Tagliamento

Inizio esitante di Ragusa che lascia sfogare le padrone di casa che, con una buona difesa e le triple di Anderson e Sulciute si portano avanti fino al 17-9, comunque punteggio basso con il quale si chiude la prima frazione.
I secondi 10 minuti vedono una Passalacqua più decisa, subito due belle azioni, un taglio di Kujer ben servita da Harrison e un assist di Consolini che permette a Tagliamento di conquistare il canestro in velocità.
Una breve pausa delle ragusane permette a San Martino di allungare, sul 22-15, quindi di nuovo Tagliamento, a metà tempo in contropiede mette a segno una azione da tre punti, canestro e tiro, poi Harrison in transizione e ancora dalla lunetta, portano Ragusa a un punto, 22-21, quando mancano 2.13 all’intervallo, il sorpasso, 22-23, dopo non si segna fino alla sirena.
Punteggio basso, dominio delle difese, molti errori al tiro, soprattutto delle iblee.
La terza frazione vede una Santucci scatenata, ma San Martino riesce ancora ad agganciare le avversarie sul 25 pari. Poi è quasi un monologo di Santucci, in trance agonistica, un folletto in campo che stordisce le avversarie. Nella seconda parte della frazione Ragusa dilaga, fino al +13, 29-42, con un gioco veloce, nonostante molti errori nelle conclusioni, talvolta affrettate, alla penultima sirena punteggio sul 36-44.
Quarta frazione che potrebbe essere giocata in scioltezza, dominata da Harrison, 36-53 dopo nemmeno 3 minuti di gioco, quando Marzia Tagliamento cade male e subisce un infortunio, forse pesante, al ginocchio.
La giocatrice iblea esce in barella, il gioco riprende, a restare stordite dal brutto incidente sono più le venete che non avevano messo a segno nessun canestro e segnano solo a 3.25 dalla sirena finale, segnando il 42-59.
Mettono a segno un parziale di 6-0, ma Ragusa risponde con Marshall e Santucci e ristabilisce le distanze, fino ai 21 punti di vantaggio sul 44-65. Si chiude sul 48-67, in attesa di notizie sull’infortunio di Marzia Tagliamento.

Fila San Martino di Lupari – Passalacqua Ragusa 48 – 67 (17-9, 22-23, 36-44, 48-67)

FILA SAN MARTINO DI LUPARI: Anderson* 13 (2/4, 3/6), Fietta 2 (1/4, 0/3), Filippi 5 (1/2, 1/5), Tonello 3 (0/1, 1/3), Pasa* 5 (2/4, 0/4), Toffolo* 4 (2/4 da 2), Ciavarella* 9 (2/3, 1/2), Giordano, Sulciute* 7 (2/8, 1/5), Arado
Allenatore: Abignente
Tiri da 2: 12/33 – Tiri da 3: 7/28 – Tiri Liberi: 3/4 – Rimbalzi: 35 11+24 (Sulciute 8) – Assist: 12 (Pasa 4) – Palle Recuperate: 9 (Pasa 4) – Palle Perse: 19 (Sulciute 8)

PASSALACQUA RAGUSA: Romeo* 6 (3/4, 0/2), Consolini, Tagliamento 7 (3/4, 0/4), Bucchieri 2 (1/1 da 2), Trucco 2 (1/1 da 2), Marshall* 15 (6/12, 0/1), Harrison* 14 (6/9 da 2), Nicolodi*, Santucci* 15 (4/7, 2/4), Kuier 6 (3/4, 0/3)
Allenatore: Recupido G.
Tiri da 2: 27/49 – Tiri da 3: 2/15 – Tiri Liberi: 7/8 – Rimbalzi: 42 11+31 (Harrison 10) – Assist: 14 (Marshall 3) – Palle Recuperate: 11 (Marshall 3) – Palle Perse: 17 (Santucci 5)

Arbitri: Caruso D., Dionisi A., Culmone C.

Ultimi Articoli