La Passalacqua vince su Sesto San Giovanni, non senza brivido finale

Una gara senza lampi, senza emozioni, fra due squadre mediocri, tanto da chiedersi cosa mai avrà fatto la squadra di Cinzia Zanotti per risiedere al quinto posto della A1.
Per spiegare il livello della partita basta pensare che, nell’ultima frazione, sono passati oltre 4 minuti per vedere il primo canestro di Ragusa, ce ne sono voluti oltre 7, invece, per assistere al primo canestro del GEAS. Oppure basta osservare Ragusa che ottiene, a 50 secondi dalla fine, sul 57-54, un cambio rimessa ma Attura resta dietro la linea, oltre il tempo consentito e la squadra perde il possesso.
A 25 secondi dalla fine, Il Geas, dopo essere stato sotto di 8 punti nel finale, a 3’ e 8 dalla sirena, si riporta a -1, 57-56, e solo per miracolo va bene e si chiude sul 60-56.
Andando a vedere i tabellini, la squadra ragusana chiude con soli 5 punti di Romeo, con il 100% da 2, 1 tiro, una realizzazione, e 1 su 7 da tre, per un misero 14%, forse in aspettativa per i playoff, oppure con i 4 punti di Attura, 0 su 2 da 2 e 1 su tre dai 6,75.
Sostanziale equilibrio nel primo quarto, con Vitola in evidenza, che si chiude sul 20-19. Secondo quarto che vede Ragusa partire forte, prima un parziale di 4-0, per il 24-19, poi un parziale di 6-0 per il 30-21, ma Sesto ci mette una pezza rispondendo con un parziale di 0-5. Le padrone di casa riescono ad andare negli spogliatoi avanti di 6, 37-31.
Terza frazione che vede Geas piazzare inizialmente un parziale di 0-8 che serve per raggiungere il pari, 39-39, poi 40-40, Ragusa mette il naso avanti ma le avversarie riescono a contenere i tentativi di fuga e chiudono sul 51-49.
Dell’ultima frazione abbiamo parlato, si chiude la stagione regolare per la squadra ragusana che, nel complesso, non ha entusiasmato, complici il cambio allenatore e gli infortuni.
L’allenatore riferisce del grande lavoro svolto in settimana dopo aver analizzato la prestazione della domenica precedente, della concentrazione che ha portato alla prestazione odierna, una vittoria giudicata importante.
Si attende l’ultima partita a Moncalieri, poi la Coppa Italia, la sfida con Schio, quindi i playoff, sperando nel luogo comune che sono tutta un’altra storia rispetto alla parte iniziale del campionato.
Ci resta solo questa ultima speranza per chiudere la stagione, se non in bellezza, con qualche gradita sorpresa.

Passalacqua Ragusa – Allianz Geas Sesto San Giovanni 60 – 56 (20-19, 37-31, 51-49, 60-56)

PASSALACQUA RAGUSA: Romeo* 5 (1/1, 1/7), Consolini, Di Fine NE, Olodo NE, Salice NE, Mallo NE, Dotto F. 8 (1/3, 2/4), Hampton* 10 (2/5, 1/5), Vitola* 14 (6/12, 0/1), Attura* 4 (0/2, 1/3), Ostarello 6 (3/4, 0/2), Anigwe* 13 (4/5 da 2)
Allenatore: Lardo L.
Tiri da 2: 17/32 – Tiri da 3: 5/24 – Tiri Liberi: 11/14 – Rimbalzi: 38 7+31 (Vitola 11) – Assist: 14 (Dotto F. 3) – Palle Recuperate: 8 (Attura 2) – Palle Perse: 16 (Romeo 4)

ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Dotto C. 9 (1/5, 2/4), Moore* 16 (5/7 da 2), Begic 4 (0/3, 1/2), Arturi NE, Gorini* 5 (1/1, 1/6), Bestagno*, Tava NE, Trucco* 7 (2/7, 1/4), Panzera 15 (3/4, 3/8), Holmes*
Allenatore: Zanotti C.
Tiri da 2: 12/30 – Tiri da 3: 8/27 – Tiri Liberi: 8/10 – Rimbalzi: 34 7+27 (Trucco 10) – Assist: 14 (Gorini 4) – Palle Recuperate: 9 (Dotto C. 3) – Palle Perse: 18 (Squadra 4)

Arbitri: Caforio A., Di Martino V., Mura E.

Ultimi Articoli