La Regione finanzia 33 progetti con 40 milioni di fondi europei, 1,5 milioni a Ragusa per la riqualificazione e la fruizione sostenibile del Parco costiero dei Canalotti

Trentatré progetti finanziati per un totale di più di 40 milioni di euro. Il Governo Musumeci, su proposta dell’assessore al Territorio e ambiente Toto Cordaro, ha approvato la graduatoria definitiva Po Fesr Sicilia 2014/2020 per la tutela della biodiversità terrestre e marina e la valorizzazione del paesaggio rurale.
I soggetti ammessi alla dotazione finanziaria sono Comuni, Enti gestori delle riserve naturali (fra cui il Dipartimento Sviluppo Rurale della Regione Siciliana) e gli Enti parco della Sicilia.
“Abbiamo raggiunto un altro importante obiettivo in materia di spesa comunitaria – commenta l’assessore Cordaro – investendo in progetti che ci consentiranno di arrestare la perdita di biodiversità terrestre e marina, e di ripristinare gli eco sistemi attraverso il recupero e la valorizzazione dei beni ambientali. Si tratta di interventi che puntano a tutelare l’ambiente e a promuovere un uso efficiente delle risorse naturali che rappresentano la cultura e l’identità del nostro territorio siciliano”.

Tre i progetti ammessi al finanziamento regionale in provincia di Ragusa, al Libero Consorzio dei Comuni di Ragusa 680.388,63 euro per “Rinaturalizzazione e ricomposizione di habitat in aree ricadenti nella ZSC ITA
080003 Vallata del fiume Ippari (Pineta di Vi7oria) – R.N.O. Pino d’Aleppo

Al Servizio per il Territorio di Ragusa – Regione Siciliana – Dipartimento dello Sviluppo Rurale e territoriale, 874.279,42 euro per Diradamento di specie alloctone arboree ed impianto di specie autoctone attraverso
azioni di latifogliamento e rinaturalizzazione dell’area SIC ITA080002 “Alto Corso del Fiume Irminio”.

Al Comune di Ragusa, 1.700.000,00 euro per il progetto Accessibilità, riqualificazione e fruizione del “Parco costiero” dei Canalotti> (Progetto pilota per la riqualificazione e la fruizione sostenibile di ambito costiero ad elevata valenza naturalistica

Legittima soddisfazione hanno espresso il Sindaco di Ragusa, Cassì, e l’assessore ai lavori pubblici, Giuffrida,

“Riceviamo un’altra positiva notizia – dichiara il sindaco Peppe Cassì – in merito a un nuovo finanziamento ottenuto. Tra gli interventi approvati, a conferma della capacità del nostro Ente di presentare progetti meritevoli, anche la riqualificazione e la fruizione sostenibile del Parco costiero dei Canalotti, a Punta Braccetto, per 1 milione e 700 mila euro. Una straordinaria area naturale da salvaguardare.
Si tratta di un progetto pilota che pone al centro la tutela dell’habitat naturale, la ricomposizione della macchia originaria e il rimboschimento con specie autoctone.”

“Opereremo – afferma l’assessore ai lavori pubblici Gianni Giuffrida – per ripristinare la genuinità dell’area con la rimozione delle specie infestanti, la sostituzione della linea elettrica palificata con una interrata, la demolizione di ruderi e pista carrabile, la riconfigurazione della scivola.
Al tempo stesso si lavorerà al recupero dell’habitat con la piantumazione di specie autoctone nelle aree ormai desertificate, la difesa idrogeologica dei tratti dunali, l’installazione di tabellonistica informativa.
Al centro del progetto la fruizione sostenibile del Parco tramite percorsi pedonali con passerelle sopraelevate, utili a vivere questo luogo straordinario senza calpestare l’habitat ma anzi innescando la crescita della vegetazione, necessaria a proteggere il sito da fenomeni erosivi.”

Ultimi Articoli