La Scuola dello Sport potrà essere gestita, per 30 anni, dal Comune di Ragusa

A giorni una convenzione fra la Provincia regionale e il Comune di Ragusa, l’ente di Palazzo dell’Aquila dovrebbe prendere in consegna la Scuola dello Sport e gestirla per 30 anni, senza canone, in pratica a costo zero.
Ancora pochi giorni fa il sopralluogo, a questo punto di facciata, l’accordo era già definito, non si può pensare che in poche ore si provveda ad uno schema di convenzione che, in data odierna, la Giunta Municipale ha approvato con provvedimento n. 246.
Il Comune di Ragusa, nell’ambito delle finalità istituzionali perseguite intende avviare iniziative tese a valorizzare ogni azione utile per promuovere lo svolgimento di manifestazioni sportive per la crescita delle professionalità operanti nell’ambito sportivo e più in generale per lo svolgimento di attività di promozione sportiva, sociale e culturale.
La convenzione prevede la concessione della struttura, il complesso immobiliare Scuola Regionale dello Sport “Giambattista Cartia” di Via Magna Grecia, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa per 30 anni al Comune di Ragusa, senza alcun obbligo di corresponsione di canoni periodici concessori.
Il Comune assume ogni onere di manutenzione ordinaria e straordinaria dei singoli cespiti e delle aree pertinenziali del complesso immobiliare e si farà carico altresì delle spese di riscaldamento, illuminazione, erogazione idrica.
Costituiscono inoltre oggetto della convenzione le migliorie ed i benefici conseguenti alla definizione della procedura ad evidenza pubblica, già in fase di avvio per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione e completamento di alcuni interventi a totale carico del Libero Consorzio Comune di Ragusa, tramite apposito finanziamento, del quale sarebbe meglio conoscere termini e condizioni.
“Ragusa – commenta il sindaco Peppe Cassì – ritrova così un luogo strategico non solo sotto il punto di vista strettamente sportivo. La nostra è una città che sa “fare sport” sul campo ma anche nell’ambito formativo e nell’ambito manageriale: siamo certi che la Scuola dello Sport contribuirà a diffondere e accrescere queste competenze preziose.
Prende inoltre sempre più forma quel polo sportivo che fa dell’area di contrada Selvaggio un cardine ben definito del nostro tessuto urbanistico.”
Nella convenzione accordo fra le parti c’è la clausola principale del mantenimento delle finalità di utilizzo della struttura che deve essere dedicata allo sport, nelle sue varie articolazioni organizzative, agonistiche, di formazione e di valenza sociale.
Maggiori particolari sui contenuti della convenzione si potranno apprendere in occasione della firma, prevista per il giorno 3 luglio.

Ultimi Articoli