Laboratorio Analisi del ‘Giovanni Paolo Ii’ : 445 tamponi in sole 24 ore, trentamila processati dall’inizio dell’emergenza COVID-19

Ragusa, 2 ottobre 2020 – Il Laboratorio Analisi dell’ospedale di Ragusa, uno dei primi laboratori in Sicilia ad essere stati autorizzati dall’Assessorato Regionale alla Salute, dopo i Policlinici Universitari di Catania e Palermo, svolge, dall’inizio della pandemia, un’incessante attività di diagnostica molecolare del COVID-19.

Un laboratorio che lavora, ininterrottamente, ventiquattrore al giorno, per garantire risultati certi e affidabili a tutti gli Ospedali della Provincia e all’utenza esterna.

«Riusciamo a processare tutti i tamponi e a dare i relativi risultati entro 24-48 ore al massimo, e questo è un vanto.» dichiara soddisfatto il dr. Vincenzo Bramanti, Responsabile del Covid Team e responsabile organizzativo del Laboratorio Analisi PO GPII – «Tutto ciò grazie a un gruppo formidabile, a suo tempo istituito dalla Direzione Strategica, di biologi e tecnici di laboratorio che h24 non risparmia nessuna energia e che quotidianamente dà il meglio che può.»

Infatti, nelle ultime 24 ore sono stati processati 445 tamponi e “sfondato” il tetto di n. 30.000 tamponi processati, dall’inizio della pandemia. Numeri di assoluto rispetto, in sei mesi di attività.

«Desidero ringraziare i colleghi del Dipartimento di Prevenzione con i quali si è creato un ottimo gioco di squadra, e, soprattutto, la Direzione Strategica Aziendale che quotidianamente ci sprona e supporta.»
A tal proposito, è in arrivo, tra qualche giorno, un secondo strumento automatico di backup e altri due strumenti per la diagnostica molecolare rapida, che consentiranno di ottimizzare la tempistica di consegna degli esami in urgenza ai reparti dell’emergenza/urgenza aziendali.

Ultimi Articoli