Le somme per i buoni spesa regionali, che fine hanno fatto ? Lo chiede la Federazione provinciale del PD

Alla fine del mese di marzo, in piena emergenza coronavirus, il Presidente della Regione Musumeci annunciava con grande enfasi mediatica lo stanziamento di 100 milioni di euro per venire incontro alle prime esigenze dei nuclei familiari più in difficoltà, con l’assegnazione, tramite i comuni, di Waucher-buoni spesa.

Ad oggi solo 30 milioni sono stati messi a disposizione dei comuni che li stanno faticosamente assegnando alle famiglie tra lacci e lacciuoli, con regole burocratiche assurde.

Dei restanti 70 milioni nessuna traccia, nulla si intravede all’orizzonte, finito l’effetto annuncio del governo siciliano, sono scomparsi anche i fondi come se le famiglie avessero superato le loro difficoltà.

Chiediamo con forza che il governo regionale metta a disposizione dei comuni i restanti 70 milioni per continuare a venire incontro alle difficoltà delle persone.

Ma con un governo che non riesce a conteggiare in modo esatto i contagiati da coronavirus, c’è da aspettarsi molto?

Ultimi Articoli