L’on.le Marialucia Lorefice annuncia l’erogazione di un milione di euro per le scuole secondarie della provincia di Ragusa

Saranno destinati a supportare gli studenti con difficoltà economiche nell’acquisto di libri

“Alla provincia di Ragusa saranno destinati 1.284.587 euro per supportare gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado nell’acquisto di libri e kit didattici, da concedere anche in comodato d’uso, in vista della ripresa dell’anno scolastico di settembre.”
Lo annuncia la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, Marialucia Lorefice (m5s), che spiega: “Le risorse stanziate derivano da un bando Pon, dunque da fondi europei.
L’obiettivo – aggiunge- è quello di far sì che siano assicurati il diritto allo studio e pari opportunità di apprendimento a tutti gli studenti, supportando coloro che si trovano in difficoltà socioeconomiche.
Non possiamo permettere che la crisi economica che ha colpito molte famiglie, soprattutto nel Mezzogiorno, ricada sui nostri ragazzi e alimenti fenomeni di dispersione scolastica.
Per tali ragioni il Ministero ha stanziato ben 236 milioni di euro, messi a disposizione delle scuole attraverso un Avviso pubblico che si è concluso lo scorso 23 luglio e al quale hanno aderito 4.900 istituti.

Queste le scuole secondarie di secondo grado della nostra provincia finanziate:

Vittoria, ISTITUTO SUPERIORE “G.MARCONI”, € 86.882,36

Pedalino, IST PROF. ALBERGHIERO “GESUALDO BUFALINO”, € 14.823,53 (ammesso con riserva)

Ragusa, ISTITUTO SUPERIORE “ENRICO FERMI”, € 119.823,53

Ispica, ISTITUTO SUPERIORE “GAETANO CURCIO”, € 98.823,53

Modica, IST PROF. ALBERGHIERO “PRINCIPI GRIMALDI”, € 107.470,59

Modica, ISTITUTO SUPERIORE “GIOVANNI VERGA”, € 91.000,00

Vittoria, ISTITUTO SUPERIORE “GIUSEPPE MAZZINI”, € 37.058,82

Modica, ISTITUTO SUPERIORE “ARCHIMEDE”, € 60.529,41

Comiso, ISTITUTO SUPERIORE “GIOSUE’ CARDUCCI”, € 26.764,71

Ragusa, ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE “F. BESTA”, € 23.470,59

Ragusa, ISTITUTO SUPERIORE “GALILEO FERRARIS”, € 119.823,53

Scicli, ISTITUTO SUPERIORE “QUINTINO CATAUDELLA” € 84.000,00

Ragusa, ISTITUTO SUPERIORE “G.B. VICO – UMBERTO I – R.GAGLIARDI”, € 40.352,94

Ragusa, LICEO SCIENTIFICO “ENRICO FERMI”, € 15.647,06

Queste le scuole secondarie di primo grado della nostra provincia finanziate:

Vittoria, ISTITUTO COMPRENSIVO “GIOVANNI XXIII – COLONNA”, € 30.823,53

Vittoria, ISTITUTO COMPRENSIVO “PORTELLA DELLA GINESTRA”, € 16.705,88

Pedalino, ISTITUTO COMPRENSIVO “GESUALDO BUFALINO”, € 4.941,18

Chiaramonte Gulfi, ISTITUTO COMPRENSIVO “ SERAFINO AMABILE GUASTELLA”, € 16.470,59

Vittoria, ISTITUTO COMPRENSIVO “FILIPPO TRAINA”, € 37.647,06

Comiso, ISTITUTO COMPRENSIVO “G. VERGA”, € 21.647,06

Comiso, ISTITUTO COMPRENSIVO “LEONARDO SCIASCIA”, € 13.882,36

Acate, ISTITUTO COMPRENSIVO “CAPITANO BIAGIO PUGLISI”, € 23.294,12

Frigintini, ISTITUTO COMPRENSIVO “CARLO AMORE”, € 34.352,94

Vittoria, ISTITUTO COMPRENSIVO “GIUSEPPE CARUANO”, € 5.647,06

Santa Croce Camerina, ISTITUTO COMPRENSIVO
“PSAUMIDE CAMARINENSE” € 20.235,29

Scicli, ISTITUTO COMPRENSIVO I.C. “DON LORENZO MILANI”, € 18.352,94

Pozzallo, ISTITUTO COMPRENSIVO “ANTONIO AMORE”, € 18.352,94

Ispica, ISTITUTO COMPRENSIVO “PADRE PIO DA PIETRELCINA”, € 14.352,94

Pozzallo, ISTITUTO COMPRENSIVO “G. ROGASI”, € 17.882,36

Modica, ISTITUTO COMPRENSIVO “SANTA MARTA – E. CIACERI”, € 16.705,88

Modica, ISTITUTO COMPRENSIVO “RAFFAELE POIDOMANI”, € 20.705,88

Ispica, ISTITUTO COMPRENSIVO “LEONARDO DA VINCI”, € 3.294,12

Giarratana, ISTITUTO COMPRENSIVO “LUIGI CAPUANA”, € 2.588,23

Ragusa, ISTITUTO COMPRENSIVO “VANN’ANTO’”, € 9.411,77

Ragusa, ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “BERLINGUER”, € 4.235,29

Ragusa, ISTITUTO COMPRENSIVO “FRANCESCO CRISPI” € 6.588,23

“Oltre ai libri, – prosegue la presidente- verranno dati gratis a studenti in difficoltà: vocabolari, dizionari, audiolibri, testi in lingua straniera, ma anche materiali destinati a studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) o con altri bisogni educativi speciali (BES).
È consentita anche l’acquisizione di device da dare in comodato d’uso agli studenti che ne siano privi per l’anno scolastico 2020/2021.
Sono certa che le famiglie italiane apprezzeranno molto questo contributo su una spesa che ogni anno incide fortemente sui bilanci familiari; non possiamo permettere che alcun ragazzo rimanga indietro sotto il profilo della formazione e dell’istruzione.”

Ultimi Articoli