Luigi Bellassai: “Serve sostegno per l’attività didattica per gli alunni delle scuole paritarie”

Luigi Bellassai, Presidente V Commissione Consiliare, Pubblica Istruzione, Cultura, Lavoro, Solidarietà e sicurezza sociale, Sport, Turismo, Problematiche giovanili, del Comune di Comiso, ha inoltrato una richiesta interventi a supporto dell’Attività per la didattica a distanza per gli alunni frequentanti le scuole paritarie della nostra comunità, al Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, al Sindaco di Comiso, al Presidente del Consiglio Comunale di Comiso e ai componenti la 5ª Commissione Consiliare di Comiso.
Questo il testo della richiesta:

Gent.mi Sig. Commissario dott. Salvatore Piazza e Sig. Sindaco prof.ssa Maria Rita Schembari,
Scrivo questa nota, in un momento davvero difficile per la nostra comunità, sotto l’aspetto sanitario, economico e sociale.
In questo inedito contesto di complessità nell’approvvigionamento delle risorse economiche di sussistenza, si sta verificando una disgregazione della coesione sociale con significativi fenomeni di marginalizzazione delle famiglie in situazione di disagio socio-economico e dei soggetti più fragili, con un oggettivo fenomeno di contrazione dei diritti di cittadinanza.
In questo contesto, vi è un problema nel problema, la partecipazione alle attività di didattica a distanza di centinaia di ragazzi della nostra comunità, appartenenti alle scuole private paritaria: per varie ragioni molti di questi ragazzi non sono forniti di adeguati dispositivi e della necessaria connessione internet per svolgere le lezioni a distanza e prepararsi adeguatamente per gli esami di qualifica professionale del terzo anno e per gli esami conclusivi del secondo ciclo (maturità).
Questi giovani studenti stanno subendo una discriminazione di fatto, le scuole paritarie in questa fase di blocco e conseguente crisi, non sono in grado di fornire supporto digitale ai loro alunni, il Comune, che in modo lodevole ha fornito un contributo alle scuole del primo ciclo per dotare di connessione ad internet agli alunni che ne erano privi, per competenza non può agire attraverso autonomi interventi, pertanto la situazione è bloccata ed è davvero insostenibile per molte famiglie di Comiso e Pedalino.
E’ urgente e necessario, per uscire da questa situazione di empasse la sottoscrizione di un protocollo tra Libero consorzio e Comune affinché ove l’ente sovracomunale non fosse in grado di intervenire il Comune si farà carico di supportare gli alunni con dispositivi e connessione, con un’azione di carattere socio-assistenziale anche a valere sui fondi messi a disposizione dalla Regione Siciliana, per utilizzo dei quali, in 5ª Commissione Consiliare, abbiamo chiesto la predisposizione di un adeguato regolamento da approvare in Consiglio Comunale.
Certo che tale richiesta non resterà inascoltata e In attesa di cortese riscontro, si porgono, i più cordiali saluti

Ultimi Articoli