Maria Lucia Lorefice: “Giornata camici bianchi sia impegno a investire su sanità pubblica”

Roma, 20 febbraio 2021 – “Oggi celebriamo la prima “Giornata nazionale dedicata al personale sanitario, sociosanitario, socio-assistenziale e del volontariato”, che abbiamo istituito con la Legge 155 del 2020, votata all’unanimità dal Parlamento. La data scelta non è casuale, ma ha un forte valore simbolico, il 20 febbraio di un anno fa per la prima volta a un paziente italiano veniva diagnosticato il Covid nell’ospedale di Codogno. Da quel momento le nostre vite sono cambiate rapidamente, il virus che fino ad allora avevamo ritenuto un nemico ancora lontano iniziava a circolare e a diffondersi nel nostro Paese”.
Così Marialuce Lorefice, deputata del MoVimento 5 Stelle e presidente della commissione Affari sociali della Camera.

“In quei giorni drammatici, in cui non avevamo informazioni sufficienti e quindi strumenti adeguati per contenere la diffusione del virus, gli uomini e le donne del Servizio sanitario nazionale si sono distinti per la loro grande professionalità, il loro coraggio e la loro umanità. Sono rimasti eroicamente in trincea giorno e notte, con turni estenuanti per salvare la vita e tutelare la salute dei loro pazienti. Ci addolora che molti di loro abbiano perso la vita dall’inizio della pandemia” aggiunge Lorefice.

“Con la giornata di oggi vogliamo far sì che anche le future generazioni non dimentichino il loro sacrificio. È doveroso tributare un riconoscimento agli uomini e alle donne del SSN che con competenza e dedizione ci hanno garantito e ci garantiscono ogni giorno il diritto alla salute. Ora più che mai è fondamentale continuare ad investire risorse per tutelare la sanità pubblica, per superare le criticità ancora esistenti ed abbattere le differenze territoriali nell’accesso alle cure” conclude la presidente della commissione Affari sociali a Montecitorio.

Segreteria e Ufficio Stampa On. Marialucia Lorefice
Presidente XII Commissione Affari sociali

Ultimi Articoli