Maurizio Tumino replica all’on.le Giorgio Assenza: “Le bugie hanno le gambe corte”

di Cesare Pluchino
Scoppia la polemica con l’on.le Assenza, il parlamentare di Forza Italia che, in rotta con il referente di Tumino, né provocò, di fatto la fuoriuscita dal partito di Berlusconi

Maurizio Tumino prende le difese del suo gruppo, fuoriuscito da Forza Italia, e replica all’on.le Assenza che si sarebbe avventurato in improbabili analisi politiche che avrebbero avuto il fine di screditare la nuova formazione.
Tumino consiglia all’onorevole di riflettere sul ruolo da interpretare e addebita al parlamentare di omettere il tentativo di far destinare l’eccedenza del 30 % solo ed esclusivamente alla fase di start dell’aeroporto di Comiso.  
Maurizio Tumino ribadisce la sua ferma posizione, e quella del suo gruppo, per aver assunto un atteggiamento chiaro, fin dal principio, opponendosi a qualsiasi spartizione anche di quote delle royalties spettanti a Ragusa.
Comprendiamo le ragioni e i toni di Maurizio Tumino, ma leggendo anche che attende la condivisone dell’on.le Assenza per la protesta contro il taglio del contributo di 100.000 euro dalla tassa di soggiorno di Ragusa, finalizzato a incentivare nuove rotte, ci induce a qualche riflessione sull’argomento che avevamo riservato per un più ampio articolo dedicato al piano di utilizzo della tassa di soggiorno, recentemente approvato dalla Giunta comunale di Ragusa a seguito delle indicazioni dell’Osservatorio per la Tassa di Soggiorno.
Per inciso, con tutto il rispetto per Tumino e per i consiglieri comunali di Ragusa che hanno aderito alla nuova formazione, non pensiamo che l’on.le Assenza, per la sua storia personale, professionale e politica possa perdere tempo, dedicandosi a screditare la nuova formazione politica, anche conoscendone il leader.
Quanto al tentativo di dirottare su Comiso parte delle royalties, possiamo pensare solo che si tratti di qualche strategia d’aula, dal momento che, come avvocato, sapeva bene che c’era profumo di illegittimità.
La scelta che sarebbe scellerata, ma non addebitabile esclusivamente al Sindaco Piccitto, anzi da ricercare, nella genesi, fra i componenti del gruppo consiliare, scellerata non è: intanto, dopo un anno non sappiamo che fine hanno fatto i primi 100.000 euro già la prima volta destinati all’istituzione di una nuova rotta, in ogni caso sarebbe doveroso un coinvolgimento del nostro Comune nella questione aeroporto per il quale ipotesi di concessione delle royalties non sarebbe poi idea malvagia, in funzione di strategie di marketing territoriale che significherebbero sviluppo economico vero e non virtuale come quello perseguito dalla attuali scelte dell’amministrazione comunale di Ragusa.
In ultimo, riconosciamo a Tumino, al quale più volte abbiamo rivolto il nostro apprezzamento per le sue doti politiche, la stizza per alcune esternazioni dell’onorevole Assenza che acclarano voci liberamente circolanti sui contatti della nuova formazione di fuoriusciti da Forza Italia con elementi del PD, in funzione di operazioni trasformiste che sarebbero state messe a punto, con il favore dell’aria di mare, a casa di notabili del partito di Renzi.
Ma non possiamo esimerci dal rilevare il chiaro messaggio che ci ha voluto inviare in chiusura del comunicato, dove dice che la nuova formazione “ha dimostrato in questi primi mesi di essere una formazione civica a respiro provinciale che lavora nell’interesse del Territorio”
Territorio andava scritto con la minuscola, o no?

Ultimi Articoli