Modica, dopo un incontro con il Prefetto, i residenti ottengono lavori di bonifica dei siti ove sono presenti microdiscariche

Da domani le decine di microdiscariche diffuse lungo le contrade di Modica inizieranno a essere rimosse e le superfici delle stesse verranno bonificate.
Lo ha annunciato il prefetto di Ragusa, Giuseppe Ranieri, ai cittadini del comitato spontaneo ricevuto in prefettura a Ragusa.
Il comitato, difatti, negli scorsi giorni si era rivolto alla deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Stefania Campo, per mettere in risalto la gravissima condizione igienico-sanitaria in cui versa, tutt’oggi, buona parte della periferia della città di Modica. Presenti all’incontro, alcuni residenti delle contrade oltre ai rappresentanti del comitato spontaneo, Piero Bellaera e Piero Colombo.
“Ringraziamo il prefetto per la celerità dell’incontro e per il lavoro che si è premurato di attivare in così pochi giorni – evidenziano i cittadini del comitato spontaneo – e ringraziamo anche la deputata Campo per averci messo nelle condizioni di poter esporre le nostre preoccupazioni direttamente al prefetto di Ragusa, oltre che per l’esposto prontamente depositato in Procura la settimana scorsa.
Auspichiamo, inoltre, che il Comune di Modica da domani, nonostante l’assenza di un sindaco in carica, faccia la sua parte approntando anche la pulizia delle superfici che verranno liberate dalla spazzatura e mettendo in moto una campagna di comunicazione e sensibilizzazione della popolazione, informando tutti delle sanzioni (circa 1500 euro) a cui verranno incontro gli eventuali cittadini che continueranno a buttare la propria immondizia per strada.
Dal momento della bonifica infatti sarà dovere di tutti non alimentare nuovi accumuli di rifiuti nelle contrade”.
Il comitato spontaneo dei cittadini

Ultimi Articoli