Modica: NO di Fratelli d’Italia alla riscossione coatta delle tasse affidata all’esterno

Il Circolo Cittadino di Fratelli d’Italia do Modica esprime sincera e viva preoccupazione per la delibera n° 213 del 03/07/2021, emessa dalla Giunta Comunale della Città di Modica, che avvia la procedura per il conferimento in concessione ad una agenzia di recupero credito, la riscossione ordinaria e coattiva delle entrate tributarie, extratributarie e patrimoniale del Comune di Modica, per la durata di anni cinque.
A parere di Fratelli d’Italia di Modica, e da quanto appreso, anche dei Consiglieri Comunali di opposizione, tale decisione in questo determinato contesto e periodo storico, comporterà ulteriore e gravi disagi ai cittadini Modicani, già in reali difficoltà economiche, dovute sia alla pandemia, che di certo ha fatto in modo che moltissimi posti di lavoro venissero persi, costringendo tante famiglie in situazioni di assoluta indigenza economica, sia alla già precedente crisi economica, che ha attanagliato l’Europa e il mondo intero.
Resta beninteso che ogni contribuente ha il dovere di pagare i dovuti tributi, tuttavia, appare oltremodo lesivo nei confronti degli stessi, procedere alla riscossione coatta mediante agenzia recupero credito, considerato che, anziché arrivare a tale estrema decisione, sarebbe stato opportuno operare già negli anni pregressi e con metodi molto meno imperiosi della riscossione coatta ed in ogni caso, utilizzando le risorse umane già dipendenti, in organico del Comune di Modica.
Il Circolo cittadino di Fratelli d’Italia di Modica ritiene utile ribadire al Sindaco di Modica e alla Giunta Comunale nella Sua interezza, di voler rivedere tale provvedimento, concordando con i concittadini contribuenti, un piano di rientro rateale finalizzato al saldo delle pendenze pregresse, senza dover ricorrere alla figura non di certo apprezzata, quale l’agenzia recupero credito.

Ultimi Articoli