Nino Minardo, segretario regionale della Lega, fra i primi a commentare le dimissioni di Musumeci

“Le dimissioni del presidente Musumeci e il conseguente election day che il 25 settembre vedrà l’accorpamento del voto per le regionali con quello per le politiche colgono in pieno la linea e l’auspicio che la Lega aveva espresso in questi giorni.
Noi, del resto, per entrambe le elezioni abbiamo già liste colme di candidati fortissimi in tutte le province e siamo pronti a governare la Sicilia.
Dopo decenni di chiacchiere faremo in modo che il Ponte sullo stretto di Messina diventi realtà e unisca la nostra isola all’Europa, garantiremo una politica seria e dignitosa di contenimento dell’immigrazione clandestina, daremo risposte concrete ad ogni porzione di territorio della nostra Regione.
Concetti che, tra l’altro, abbiamo ribadito proprio in queste ore assieme al nostro leader, Matteo Salvini, in visita in Sicilia”.
On. Nino Minardo segretario regionale Lega Sicilia – Prima l’Italia

Questa le dichiarazioni dell’on. le Nino Minardo, dopo l’annuncio delle dimissioni del Presidente Musumeci.
Minardo parla di partito pronto a governare la Sicilia, ma non solo non è ancora deciso nulla per la ricandidatura o meno di Musumeci, ma nel centro destra si profilano candidature di Forza Italia che avrà il suo nelle scelte finali, ancorché i nomi che si fanno sembrano ricercati per offrire la Presidenza al centro sinistra.
Vale la pena sottolineare quelle che sarebbero le priorità della Lega, in Sicilia, ponte sullo stretto, contenimento dell’immigrazione, risposte a tutti i territori dell’isola, tutti progetti ineccepibili e condivisibili, ma occorre fare i conti all’interno della coalizione, dove non sempre, e le esperienze di governo della Lega insegnano, si può attuare tutto quanto promesso agli elettori.

Ultimi Articoli