Notevole riconoscimento per il Teatro Donnafugata, fucina di cultura di alto livello

Note di Natura, il concerto di Natale per piante al Teatro Donnafugata, tra i progetti finalisti del Premio Cultura + Impresa 2020-2021, Premio dei migliori progetti di Sponsorizzazione e Partnership nella Cultura, di Produzione culturale d’Impresa e di applicazione dell’Art Bonus in Italia

“Note di Natura – Più ossigeno per l’arte”, il Concerto di Natale per 200 piante presso il teatro più piccolo della Sicilia, a Ragusa, organizzato dal Teatro Donnafugata e da Confagricoltura Ragusa, in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala di Milano, con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e di Confagricoltura, è stato inserito tra i 20 progetti finalisti dell’ottava edizione del “Premio Cultura + Impresa 2020-2021”, promosso da Federculture e da The Round Table, in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture e ALES, che ha l’obiettivo di premiare i migliori progetti di Sponsorizzazione e Partnership culturale, di Produzione culturale d’Impresa, e di applicazione dell’Art Bonus, valorizzando presenza e ruolo sia dell’Operatore culturale che dell’Impresa che investe in Cultura.

Il Premio Cultura + Impresa fa parte del ‘Progetto Cultura + Impresa’, che ha creato in Italia una piattaforma informativa, formativa, relazionale e di benchmarking per intensificare e rendere più efficienti i rapporti tra Operatori e Istituzioni culturali pubblici e privati da un lato, e Imprese, Fondazioni erogative e Agenzie di comunicazione dall’altro.

“Siamo molto soddisfatti per questo ulteriore ed autorevole riconoscimento a Note di Natura” – commenta il presidente di Confagricoltura Ragusa, Antonino Pirrè. “Un grazie di cuore a Vicky e Costanza Di Quattro, direttrici artistiche del Teatro Donnafugata, a cui va riconosciuto il merito di aver ideato un’iniziativa culturale che va nella direzione della costruzione di relazioni proficue tra imprese e cultura, un connubio necessario e strategico per lo sviluppo culturale, sociale ed economico, soprattutto in una fase storica complessa come quella attuale.
Per queste ragioni Confagricoltura Ragusa, con l’apporto determinante di alcune aziende associate che hanno aderito al progetto donando le loro piante, ha sostenuto convintamente, sin dall’inizio, il progetto Note di Natura – Più ossigeno per l’arte”.

NOTE DI NATURA. PIÙ OSSIGENO PER L’ARTE: un concerto di Natale dedicato al regno vegetale per prendersi cura dell’ambiente, anche attraverso la musica, e per tornare ad affidarsi ai bioritmi della natura.
Unici spettatori ammessi sono i 200 bellissimi esemplari vegetali messi a disposizione dalle aziende florovivaistiche associate a Confagricoltura Ragusa, co-partner dell’iniziativa assieme all’Accademia Teatro alla Scala di Milano, che ha portato sul palco del teatro di Ragusa Ibla il suo quartetto d’archi.
Prendersi cura dell’ambiente e insieme invitare gli spettatori, privati in questo tempo della possibilità di essere fisicamente un “pubblico”, a tornare a mettersi all’ascolto dei ritmi biologici della natura.
Al termine del concerto, tutt ele piante sono state donate ai reparti ospedalieri dell’Asp di Ragusa per cercare di alleviare, attraverso la bellezza, la sofferenza e la solitudine.
Il concerto è stato anche l’occasione per dare un abbraccio virtuale alla città di Milano, rappresentata dall’Accademia Teatro alla Scala.

Soggetti coinvolti: Associazione Culturale Donnafugata 2000, Confagricoltura, Confagricoltura Ragusa, Mipaaf, Accademia Teatro alla Scala, La mediterranea, Spazio Verde, Florguarino, Il giardino delle Meraviglie/Mediflor, Margherita Aprile/Vittoria Palme.

Ultimi Articoli