Nuovi componenti al tavolo per le candidature a sindaco: costituito il coordinamento provinciale di Azione

Come nei partiti che si rispettano, azzerati i vertici locali e regionali di Azione di Calenda. Commissario regionale, Michelangelo Giansiracusa che, con i notabili siciliani del partito, ha indicato i componenti dei coordinamenti provinciali.
Cambiano i nomi dei responsabili locali, anche per il fatto che i vertici venuti fuori dai congressi hanno preferito defilarsi, non approvando il commissariamento.
Pare che a prevalere, nelle grazie del leader Calenda sia, per ora, il sindaco di Siracusa, Italia. Il partito attende di formalizzare l’unione con Italia Viva di Renzi, anche se, proprio a Siracusa possono rivelarsi i primi problemi, in quanto Italia è in rotta con il leader di Italia Viva, l’ex sindaco Garozzo.
Per Ragusa, sono stati indicati i nomi del modicano Giorgio Aprile e dei ragusani Benedetto Rosso e Antonino Aggius Vella. Aprile e Rosso sono vecchie conoscenze della politica che conta, esponenti di spicco dell’UDC di Peppe Drago.
Saranno loro a sedere nei rispettivi tavoli comunali, per trovare la quadra sui candidati a sindaco.
Non è ben definito il collocamento preciso di Azione che oscilla fra l’area progressista e una improbabile propensione per l’uscente Cassì, senza tralasciare la possibilità di aggregarsi attorno all’ammucchiata di formazioni politiche che premono su Giorgio Massari per una candidatura che vorrebbe scompaginare i ricami fino a qui intessuti in tutti gli schieramenti.

Ultimi Articoli