Ogni tanto si parla di fondi ex INSICEM, ora utilizzati per dare ristoro alle imprese colpite dalla crisi pandemica

La Giunta Municipale ha approvato le linee guida del bando pubblico per l’erogazione di sostegni economici alle imprese a seguito dell’emergenza Covid-19 in attuazione del Piano di utilizzo delle risorse dei fondi ex Insicem
Poco meno di 442 mila euro saranno a disposizione delle imprese del comune di Ragusa, a seguito della rimodulazione dei fondi ex Insicem, che il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, con delibera del Commissario Straordinario, dando seguito all’accordo sottoscritto dai Comuni nel tavolo dei sottoscrittori, ha impegnato sull’Azione Strategica 5, al nostro Comune la somma di euro 248.914,87 per la misura 5.1 “Capitalizzazione” e di euro 193.055,95 per la misura 5.3 “Conto Interessi”.
A giorni il Comune di Ragusa procederà alla pubblicazione dell’avviso pubblico per la partecipazione al bando.
“Importante – ha dichiarato l’assessore allo sviluppo economico Giovanna Licitra – è stato il confronto con le associazioni di categoria territoriali che, prendendo atto delle linee guida del tavolo dei sottoscrittori dell’accordo sui fondi ex Insicem, hanno chiesto di rimodularle allargando la platea dei beneficiari e introducendo criteri di valutazione delle richieste al fine di redigere una graduatoria che possa agevolare soprattutto le imprese più bisognose di sostegno.
Accolte le indicazioni provenienti dagli Organismi rappresentativi degli interessi delle imprese e collettori delle problematiche e richieste dei settori economici così duramente colpiti dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid 19, l’Amministrazione comunale, con delibera di Giunta Municipale, ha approvato le linee guida per l’avviso pubblico che, a giorni verrà pubblicato e del quale si darà massima divulgazione, includendo oltre alle imprese della macro area turistica anche l’area delle costruzioni, dell’impiantistica e della fabbricazione dei prodotti di base del settore, nonché i servizi alla persona.”
L’assessore si è detta, quindi, fiduciosa che anche questo intervento, reso possibile grazie all’utilizzo dei fondi ex INSICEM, possa possano rappresentare per le imprese colpite dalla crisi dovuta dalla pandemia di covid 19 un supporto e un sostegno.

Ultimi Articoli