On.le Dipasquale: “La Sicilia risulta la regione più contagiosa, ma per Musumeci e Razza tutto è a posto”

L’on.le Nello Dipasquale, deputato del Partito Democratico all’Assemblea Regionale Siciliane e segretario del Consiglio di Presidenza della stessa Assemblea, interviene ancora sulla difficile situazione nella regione per l’emergenza positivi al Covid 19, commentando le ultime dichiarazioni del presidente Musumeci che non intende modificare l’ordinanza con la quale si obbligano i cittadini siciliani alla quarantena se di ritorno da alcuni stati d’Europa:

“Ho già chiesto a Musumeci e a Razza di modificare l’ultima ordinanza con la quale si obbliga il tampone e la quarantena fiduciaria ai cittadini siciliani di ritorno dalle vacanze in Grecia, Malta o Spagna mentre la stessa misura non è rivolta ai turisti che stanno arrivando in Sicilia da quei paesi.
Una disparità di trattamento assurda e per la quale Musumeci, a mezzo stampa, ci fa sapere che non intende rimediare.
Ho suggerito, inoltre, di confrontarsi con il Governo nazionale per studiare provvedimenti più adeguati, ma Musumeci insiste dicendo che è Roma che sbaglia.
Non è servito neanche il report dell’Istituto Superiore della Sanità, secondo il quale è la Sicilia la regione più contagiosa d’Italia, a suggerire a Musumeci che si sta sbagliando qualcosa, né a Razza che è arrivato il momento delle sue dimissioni.
A un certo punto non rimane che allargare le braccia e arrendersi all’evidenza: massima arroganza e zero risultati.
La Sicilia, alla sua guida, avrebbe bisogno di qualcuno meno presuntuoso, più umile e disposto al dialogo. Non sono bastati, forse, gli errori della prima fase? Quando ci sono stati cittadini costretti a passare più di un mese in quarantena perché non arrivavano i risultati dei tamponi; quando si impediva a siciliani studenti fuori sede di tornare dalle proprie famiglie; quando nonostante tutto dicesse che ci si era ammalati di Coronavirus si impedivano i ricoveri facendo morire le persone.
È incredibile come questo Governo regionale abbia sempre la granitica certezza d’essere nel giusto mentre tenta di spegnere con la benzina la casa che va in fiamme”.

Ultimi Articoli