Passalacqua in Sardegna, a Sassari, Ragusa Calcio ospita la Nuova Igea

Ferma la Virtus Ragusa, in attesa dell’avvio della seconda fase del campionato, i riflettori sono puntati sugli impegni, nel fine settimana, di Passalacqua Ragusa e del Ragusa Calcio.

La squadra di Lino Lardo cercherà di migliorare la posizione in classifica ma deve, soprattutto, continuità alle prestazioni che vedono una alternanza di un basket dignitoso, in grado di impensierire anche formazioni di rango superiore, a momenti di puro blackout.
Oggi, sabato 24 febbraio, la Passalacqua sarà impegnata a Sassari, si troveranno davanti due formazioni che apirano solo a migliorare le rispettive posizioni di classifica che stanno strette a entrambi.
Per Ragusa l’accesso ai play off non dovrebbe essere in discussione, Sassari deve invece risalire per poter aspirare alla seconda fase.
Si spera nel completo recupero della Spreafico, assente nell’ultimo confronto di coppa e si attendono conferme dal rientro della Jakubcova per poter godere della formazione al completo e verificare le vere potenzialità di questa squadra che molti ritengono, ancora, non espresse.

Potenzialità che, invece, ha espresso il Ragusa Calcio, ormai ad un passo dalla sospirata salvezza tranquilla.
Sarebbe stato meglio affrontare, domani, al Selvaggio, la Nuova Igea forti di tre punti conquistati a San Cataldo.
Il pareggio in terra nissena non ha avuto effetti negativi importanti, ai fini della classifica, ma altri due punti potevano costituire un importante salvacondotto per affrontare una squadra in salute, come avverrà domenica.
Peraltro, la sfida contro i barcellonesi sarà affrontata con importanti assenze per infortunio, il centrocampista Di Grazia, gli attaccanti Tuccio e Sinatra e l’esterno Gigante. In dubbio anche il portiere Freddi.
Mister Giovanni Ignoffo spera di recuperare qualche pedina in extremis. “Al di là di queste situazioni di carattere fisico che nel corso di una stagione ci possono anche stare – afferma il tecnico azzurro – gli altri si stanno allenando nel miglior modo possibile per arrivare bene alla gara di domani contro una squadra in salute sia fisica che mentale. Di una cosa sono e siamo certi. E cioè che saremo costretti a fare e dare molto di più per ottenere, pur a fronte di tutte queste difficoltà, un risultato positivo. Siamo consapevoli che non sarà per niente semplice anche alla luce della caratura dell’avversario. Dovremo disputare una prestazione senza alcuna sbavatura. Non potranno essere concessi errori che andrebbero a favorire i nostri avversari. Ci vuole la massima concentrazione e determinazione, come abbiamo dimostrato di sapere fare in talune circostanze”.
Un appello, poi, il presidente Giacomo Puma lo rivolge al pubblico. “Ci troviamo in una fase delicata della stagione, tutti i nostri obiettivi finora sono stati rispettati – spiega – possiamo giocarcela per tagliare qualche traguardo prestigioso ma abbiamo bisogno della presenza degli sportivi. Altrimenti non si comprenderebbe, davvero, per chi la società azzurra stia compiendo tutti questi sforzi in un campionato di livello come la Serie D invocata a lungo per la piazza ragusana. Quindi, tutti a tifare Ragusa in vista della partita di domani con l’Igea”.

Ultimi Articoli