Passalacqua Ragusa: programma triennale, budget ridimensionato, ma sarà una delle formazioni più belle di sempre

La famiglia Passalacqua mantiene il suo impegno con la pallacanestro femminile a Ragusa, il Presidente Davide Passalacqua dice che sarà ridimensionato l’impegno economico ma, di certo, quello che non mancherà è l’entusiasmo con la voglia di fare bene e un programma triennale che ne depone a favore.
Confermato l’allenatore Gianni Recupido, è stata allestita una formazione che, sulla carta, non sembra al livello delle venete Schio e Venezia, ma qualcosa ci dice che questa squadra, allestita senza squilli di tromba, forse ci riserverà della soprese e, di certo, sarà una delle più belle deli ultimi anni.
Del resto, occorre riconoscere che il binomio Passalacqua – Recupido ha operato scelte che si sono rivelate sempre vincenti, hanno saputo pescare i nomi giusti, la squadra ha giocato sempre da protagonista, non c’è motivo, quindi, di dubitare delle scelte ultime.

Il primo colpo di mercato è stato quello di Tyuanna Marshall, guardia-ala, già in Italia con il San Martino di Lupari nella stagione 2018-2019, dove si era messa in mostra come straniera di grande livello.

A seguire la Passalacqua ha messo sotto contratto l’egiziana di passaporto finlandese Awak Kuier e l’italiana Mariella Santucci.
La prima, giovanissima, classe 2001, è considerata uno dei migliori, se non il migliore, prospetto europeo e costituisce il prototipo della giocatrice futuribile sulla quale la società biancoverde vuole costruire il proprio futuro. Ala-pivot di 195 cm, in questa stagione è stata la seconda miglior realizzatrice del campionato finlandese.
“E’ fisicamente un fenomeno – ha commentato Recupido – abbiamo preso uno dei migliori prospetti internazionali che ci sono in circolazione in questo momento”
Dalla stagione 2017-2018 Kuier si trasferisce all’Helmi Basket Helsinki; l’accademia della Federazione. La scorsa estate ha vinto con la sua Nazionale, i campionati europei U18 (Skopje) di division B – medaglia d’oro. E’ stata votata MVP dei Campionati ed è stata inserita nel miglior quintetto.
Con la Nazionale U20 (Prishtina) ha perso in finale contro la Bulgaria 80-75 conquistando dunque la medaglia d’argento ed è stata inserita anche in questo caso nel miglior quintetto.
Ha già esordito con la Nazionale Maggiore.

Mariella Santucci è invece un playmaker di 174 cm, classe 1997. Grande visione di gioco, potrebbe diventare una delle migliori play italiane.
Nel 2015-2016 gioca in A2 con la Magica Castel San Pietro dove chiude la stagione con 13ppg. Dalla stagione 2016-2017 si trasferisce in America (NCAA – div.I) con Toledo University dove passerà 4 anni molto importanti.

Dopo un’altalena di indiscrezioni e anticipazioni, al termine di una lunga trattativa, Isabelle Harrison firma a Ragusa. In Italia aveva già disputato la stagione 2018-2019 con la Dike Napoli, a Bologna, nella scorsa stagione, vanta anche diversi campionati in Wnba e in Eurolega. Atleta con ottime qualità tecniche e buone doti fisiche che si presta molto bene al nostro modo di giocare. È una lunga molto mobile che garantisce presenza dentro l’area sui due lati del campo.

In biancoverde, per la prossima stagione anche un vecchio pallino della società, Valeria Trucco vestirà i colori della Passalacqua Ragusa, edizione 2020/2021.
La giovane ala/pivot, che solo il prossimo novembre compirà 21 anni, è reduce da una buona stagione a Moncalieri, capolista del girone Nord di Serie A2, mentre nella stagione 2018/2019 aveva militato tra le fila della Fixi Torino. Valeria andrà a rinforzare il pacchetto lunghe di una formazione che si annuncia giovane ma allo stesso tempo di buone prospettive di crescita.

Questi i nuovi arrivi a Ragusa, ci sono poi le conferme, tutte molto attese dai tifosi: dal punto di vista affettivo quella che più interessava era la conferma di Chiara Consolini, che ha rinnovato per tre anni, apprestandosi a vestire per il sesto anno consecutivo i colori biancoverdi della Passalacqua e diventando, a tutti gli effetti, una delle giocatrici simbolo dell’Eirene Ragusa.
Un connubio, forte di oltre mille punti segnati con la maglia di Ragusa, che continua, dunque, quello tra la forte esterna 32enne e la società ragusana che in lei ha individuato uno dei punti di forza della formazione della prossima stagione e del proprio futuro, sia per ciò che è in grado di dare sul campo che dal punto di vista esperienziale, per fare crescere le più giovani.

Resteranno a Ragusa anche Marzia Tagliamento, Martina Kacerik e Giuditta Nicolodi.

Marzia Tagliamento, guardia/ala, classe 1996, è reduce da una buona seconda parte di stagione con la formazione iblea, dopo avere iniziato il campionato a Battipaglia. “Ha dimostrato di volere fortemente restare a Ragusa e ha strameritato la riconferma – ha detto di lei Recupido – è una giocatrice di carattere, una vincente che sa come si sta in una grande squadra ed ha la capacità di farsi trovare sempre pronta.

Anche Martina Kacerik vestirà ancora i colori biancoverdi, reduce dal brutto infortunio del novembre scorso.

Riconferma per Giuditta Nicolodi, già sotto contratto con la Virtus Eirene Ragusa, la venticinquenne atleta va a completare un reparto lunghe duttile, di buon livello, e che consente diverse soluzioni, insieme a Valeria Trucco, Awak Kuier e Isabelle Harrison. È stata la migliore della squadra alla voce rimbalzi offensivi per minuti giocati, aspetto del gioco sotto il quale eravamo un po’ carenti, ma che ha un’importanza cruciale.

Considerati gli interessi di altre squadre importanti attorno a lei, il vero colpo della stagione è la riconferma di Nicole Romeo, fortissima play/guardia, con doppio passaporto italiano e australiano, che va a completare questo roster di grande livello.
Mix di gioventù ed esperienza, unito a un più che discreto tasso tecnico, idolo dei tifosi iblei, è giudicata da Recupido il folletto che può tirar fuori il colpo di genio e cambiare il corso delle partite in qualsiasi momento.

A completare la rosa, saranno Francesca Bucchieri e Melaine Olodo le due giovani aggregate alla prima squadra, in quell’ottica di potenziamento del settore giovanile che, ormai da diversi anni, ha avviato la Passalacqua Ragusa.
Le due ragazzine entrambe del 2003 per 182 cm di altezza, prodotto del vivaio biancoverde con cui hanno disputato le giovanili e la Serie B, saranno dunque una risorsa importante, per gli allenamenti e non solo, che permetterà a coach Gianni Recupido di ruotare e gestire al meglio le risorse a propria disposizione.
Francesca è un’esterna dotata di una discreta tecnica individuale, buon uno contro uno e controllo del corpo. Dal punto di vista fisico ha grandi potenzialità e dovrà lavorare molto per farle emergere.
Melaine è un’ala grande fisicamente molto presente e intensa. Tecnicamente e tatticamente deve ancora lavorare moltissimo, ma è una giocatrice che mette l’anima in ogni cosa che fa e questo è un ottimo punto di partenza.
“Far parte del roster della prima squadra rappresenta per loro un salto di qualità importante e noi crediamo che abbiano le capacità per affrontarlo nel migliore dei modi” – ha detto di loro il coach.

Ultimi Articoli