Segnaletica orizzontale e strisce pedonali, servirebbero cure drastiche, si va avanti con la tachipirina

Una nuova tranche del piano di manutenzione straordinaria di segnaletica orizzontale è stata avviata, con il rifacimento delle strisce pedonali in città.
Ne ha dato l’annuncio, in un comunicato, il Sindaco, Peppe Cassì, che ha fornito l’elenco delle vie dove si è già intervenuti o si sta per intervenire, in questa fase: via Carducci, via Ramelli e via Cultrone (agli ingressi della scuola Munari), via Fieramosca (zona Preziosissimo Sangue e zona via Germania), villa Pax, via Archimede (zona scuola P. Vetri), via Macario, via M. Schininà, corso Italia e via Cagini (zona Salesiani), via prof. Licitra, via Almirante e via Falcone (zona scuola Quasimodo), via Melilli.

Come specifica il primo cittadino, questa fase non sarà l’ultima, anche perché quando ci si accingerà a rinnovare altre strisce pedonali busseranno alla porta quelle che vanno a scomparire.
La problematica non è da poco e, nonostante l’impegno dell’amministrazione, è evidente che serve un piano di interventi drastici, ancorché costosi, come per la manutenzione delle strade che versano in condizioni pietose, al di fuori degli ultimi interventi di asfaltatura che, però, sembra, al momento, si sono fermati.

Ultimi Articoli