Sottoscritte le prime convenzioni tra il Comune ed i CAF per servizi all’utenza in materia di tributi locali

Sono state sottoscritte le prime convenzioni con i Centri di Assistenza Fiscale a Ragusa.
I CAF Fenapi, FAPI, Unisic e CGN hanno confermato la volontà di prestare i loro servizi anche in tema di tributi locali.
“E’ un’altra iniziativa – afferma l’Assessore ai Tributi Giovanni Iacono., che era stata annunciata poco più di un mese fa in conferenza stampa, che trova realizzazione; ringrazio i CAF e i loro coordinatori per l’attenzione prestata e per la collaborazione che ritengo preziosa per il Comune e per i contribuenti ragusani.
Auspichiamo che, a breve altri Centri di Assistenza fiscale aderiranno all’iniziativa e contribuiranno così all’ulteriore capillarità dei servizi all’utenza.
È un cambio paradigmatico per il Comune di Ragusa, non più solo gli ‘sportelli’ comunali ma segue quanto abbiamo già fatto, nei mesi scorsi, per l’anagrafe comunale con la possibilità di avere il rilascio di alcune certificazioni tramite le Edicole e le rivendite dei Tabacchi e adesso con i CAF convenzionati diventa possibile effettuare le variazioni per eventuali mutate condizioni dei cespiti, definire le istanze di rateizzazione sui tributi locali, i ravvedimenti, il ritiro e la compilazione della modulistica ai fini della Tassa Rifiuti e del Canone Idrico e avere informazioni utili sulle norme regolamentari vigenti.
Il servizio si aggiunge ed integra con lo ‘sportello del contribuente’ telematico via web attraverso il quale ogni Cittadino può già verificare la propria posizione tributaria.
Il rapporto con I CAF convenzionati è caratterizzato da un continuo scambio di formazione/informazione tra I CAF e il settore Tributi e il primo appuntamento è previsto per il prossimo 20 maggio.
Si avrà modo di mettere a punto la condivisione delle informazioni anche con le procedure informatiche dedicate, l’istruzione delle pratiche e i riferimenti dei singoli responsabili per tributo locale che saranno l’interfaccia per ogni Caf convenzionato.
Un impegno per il quale ritengo doveroso ringraziare tutto il personale dell’ufficio.”

Ultimi Articoli