Terremoto sanità siciliana, on. Dipasquale (PD): “Musumeci riferisca in Parlamento”

“Il presidente della Regione Musumeci deve venire in Parlamento a spiegare cosa stia succedendo nella sanità siciliana, non può bastare un comunicato stampa dell’assessore Razza: ritengo che questa volta, dopo tutte le notizie che hanno riguardato la pessima gestione dell’emergenza sanitaria da parte del Governo regionale, venire in Assemblea Regionale Siciliana a fare chiarezza sia il minimo”.

Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico e Segretario del Consiglio di Presidenza dell’ARS, commentato la notizia odierna dell’arresto per corruzione del coordinatore della struttura regionale per l’emergenza Covid-19.

“Tra gli arresti di oggi ci sono persone che sono state nominate, al posto che ricoprono, da questo Governo regionale – continua Dipasquale – e quindi il comunicato stampa con il quale l’assessore Razza ha già cercato di minimizzare, parlando di provvedimenti e precauzioni, è l’ennesimo tentativo di nascondere il sole con una rete.
La Guardia di Finanza parla di ‘corruzione sistematica’: è un tema degno d’essere dibattuto nel Parlamento dell’isola o no?
È un argomento sul quale il Presidente Musumeci deve fare chiarezza o no?
Io ritengo che Musumeci debba venire in aula a spiegare questo episodio e tutte le altre cose che non sono andate in questi mesi nel sistema sanitario regionale”.

“Le quarantene extralarge per attendere gli esiti di tamponi che non arrivavano; tamponi fatti e poi persi; persone decedute per Covid-19 a inizio emergenza perché alcune strutture sanitarie non accettavano i ricoveri pur in presenza di evidenti e gravi sintomo da Coronavirus; tutto il tempo perso per recuperare dispositivi di protezione individuale per i sanitari; insomma – conclude Dipasquale – Musumeci deve dare conto e ragione al Parlamento e quindi ai Siciliani di cosa sia accaduto”.

Ultimi Articoli