Una stagione appena al di sopra della mediocrità, suggellata dalla sconfitta con l’ultima della classifica

Una sconfitta che non fa onore alla Passalacqua Ragusa, subita ad opera dell’ultima in classifica, una squadra che aveva vinto solo due partite in tutto l’arco del campionato, che fino alla fine non si era risollevata dall crisi costante di risultati.
In aggiunta, una sconfitta arrivata dopo due supplementari, con un dispendio inutile di energie che potrebbe pesare nell’importantissima sfida fuori casa contro Bologna, prima partita dei quarti dei playoff scudetto.

Una partita apparentemente in equilibrio ma che ha visto la Passalacqua subire per 40 minuti e oltre l’iniziativa delle padrone di casa che già nella prima frazione manifestavano un gioco vivace, a stento contenuto dalle ragusane, che riuscivano a chiudere sul 19-17.
Nella seconda frazione estremo equilibrio, solo nel finale le ospiti piazzavano un parziale di 0-7 che permetteva loro di chiudere sul 29-35.
Anche dopo il rientro dagli spogliatoi Ragusa sembra voler stabilire le distanze con Battipaglia ma non riesce ad andare oltre i 9 punti di vantaggio, sul 34-43, senza, però, dare l’impressione di poter chiudere la contesa contro l’ultima della classe. 45-52 alla terza sirena.
Con costanza, Battipaglia nella quarta frazione non demorde, rimane sotto e riesce a conquistare la parità, 65-65 ai 40 minuti.
I due supplementari sono senza storia, molto tirati, con le energie si assottigliavano, una partita che non era stata mai avvincente né caratterizzata da bel gioco vedeva solo le padrone di casa indomite inseguire il sogno di questa vittoria che, molto probabilmente, non potrà influenzare, comunque, le sorti della squadra per i playout.
78-78 alla fine del primo supplementare, ultimi 5 minuti con Battipaglia sempre avanti, chiusi sul 90-87.
Un risultato che si sapeva ininfluente ai fini della classifica finale per Ragusa, matematicamente al sesto posto, ma subito, come detto, alla fine di due supplementari che si sono rivalti solo un inutile dispendio di energie.
Mercoledì le biancoverdi affronteranno Bologna, in trasferta, gara due a Ragusa, domenica 28 aprile. Eventuale gara 3 è in programma mercoledì 1° maggio ancora a Bologna.

O.ME.P.S. Battipaglia – Passalacqua Ragusa 91 – 87
19-17 (19-17), 29-35 (10-18), 45-52 (16-17), 65-65 (20-13), 91-87 (26-22)

O.ME.P.S. BATTIPAGLIA: Seka* 16 (5/7, 0/1), Potolicchio 8 (1/3, 1/6), Mini NE, Chiapperino NE, Yurkevichus* 5 (1/4, 1/1), Policari 3 (0/3, 0/3), Smorto 6 (3/7 da 2), Chiovato F. NE, Johnson* 19 (8/11, 0/2), Milani NE, Domenger* 12 (1/2, 2/5), Ferrari Calabro* 22 (2/3, 5/12)
Allenatore: Dragonetto
Tiri da 2: 21/40 – Tiri da 3: 9/30 – Tiri Liberi: 22/30 – Rimbalzi: 48 10+38 (Johnson 9) – Assist: 12 (Seka 4) – Palle Recuperate: 9 (Smorto 3) – Palle Perse: 20 (Policari 6)

PASSALACQUA RAGUSA: Thomas* 6 (0/9, 1/4), Antonelli NE, Chessari NE, Milazzo 7 (2/7, 1/4), Jakubcova* 9 (3/8, 1/6), Pastrello* 12 (4/11, 1/2), Juskaite* 10 (3/6, 1/4), Miccoli M.* 13 (4/5, 1/5), Chidom 30 (9/15, 2/2), Nikolic
Allenatore: Lardo
Tiri da 2: 25/61 – Tiri da 3: 8/28 – Tiri Liberi: 13/18 – Rimbalzi: 54 20+34 (Juskaite 11) – Assist: 8 (Milazzo 3) – Palle Recuperate: 9 (Thomas 2) – Palle Perse: 14 (Milazzo 3)

Arbitri: Coraggio A., D’Amato A., Pratico’ F.

Ultimi Articoli