Vince il Ragusa Calcio, sconfitta della Virtus Futsal, trasferte su campi difficili per Passalacqua e Ragusa Rugby

Vittoria sofferta del Ragusa sul Gela, con contestazione finale degli ospiti che non gradiscono alcune decisioni arbitrali. La squadra di Settineri, non in forma smagliante, supera a stento una squadra di bassa classifica, dopo la sconfitta di Acicatena, e consolida la sua posizione in classifica

Non riesce, invece a invertire la rotta la Virtus Ragusa futsal, che nell’anticipo di ieri con Cagliari, nella gara valida come quinta giornata del girone di ritorno del massimo campionato di calcio a 5 femminile, esce ancora sconfitta con il risultato di 6-1.
Giallonere che restano incollate a quota 13 in classifica, dunque, e dovranno aspettare i risultati delle altre, tra oggi e domani, per avere un quadro più completo.
Dopo avere completato questa quinta giornata, il campionato si fermerà e si tornerà a giocare il 1° marzo ma Ragusa anticiperà la 20ma giornata in programma l’8 marzo e tornerà dunque la prossima settimana a giocare in casa con la Lazio.

Trasferta impegnativa per la Passalacqua impegnata a Venezia: confortata dal recupero di Ibekwe, la squadra di Recupido tenta il colpaccio ai danni di una diretta concorrente per il vertice della classifica, cercando di bissare il successo dell’andata.

Dopo la sosta di due settimane, gli iblei del Ragusa Rugby affrontano la prima in classifica, la Primavera Rugby Roma.
“Si tratta – spiega il Team Manager, Luca Tavernese – di una delle squadre più forti, se non la più forte finora, del nostro campionato. Lo dimostrano due dati: è una squadra che non ha ancora perso una partita, e che ha chiuso il girone d’andata con quattro punti di vantaggio sull’Avezzano, che la segue in classifica. Del resto, è una formazione retrocessa dalla Serie A e che, fin dalla prima partita con noi, aveva dimostrato di voler risalire subito. E’ un impegno, sulla carta, molto ostico, ma noi veniamo da un buon periodo, e lo testimonia la vittoria casalinga, di un paio di giornate fa, contro la Partenope, ma soprattutto – prosegue Tavernese – il fatto che la sosta ci ha consentito di recuperare al meglio alcuni giocatori, molti dei quali rientravano da infortuni, e penso in particolare ad Alessandro Cappa, e quindi siamo pronti, come sempre, a fare la nostra parte. E’ chiaro che questa sfida sarà molto utile, ancora una volta, per testarci, in vista di quelle partite che saranno fondamentali per il nostro cammino in campionato”.
Dello stesso avviso anche coach Adriano Nicita.
“Siamo pienamente consapevoli – spiega – di affrontare una formazione molto forte, come, nel ritorno, accadrà anche con Avezzano e Paganica. Ma non siamo affatto scoraggiati, perché durante queste ultime settimane di lavoro, abbiamo provato ad aggiungere alcuni aspetti tecnici molto importanti nel nostro game plan, che vogliamo mettere in pratica durante la sfida di domani.”

Ultimi Articoli