A Modica arriva “’N’Uovo – mo(vi)mento urbano condiviso”

I primi appuntamenti sono già in programma giovedì e venerdì
Il presidente sezionale Confcommercio Modica Giorgio Moncada “Siamo pronti a fare del nostro meglio, assieme a tutti gli altri protagonisti”

Un uovo in dialetto si dice n’Uovo, che si scrive anche Nuovo. Pronti al via. Con una serie di eventi e appuntamenti che fanno rivivere il centro storico.
Lo spunto del progetto parte da Confcommercio sezionale Modica che ha coinvolto una rete di protagonisti i quali, tutti in maniera unanime, sono stati protagonisti nel descrivere un nuovo modo di immaginare il futuro attraverso dieci giorni di condivisione, di inclusione e di cambiamento.
“Siamo pronti – afferma il presidente sezionale Confcommercio Modica, Giorgio Moncada – a fare del nostro meglio, assieme a tutti gli altri protagonisti di questo speciale progetto, dal 21 al 31 marzo”.

Si comincia giovedì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 a Sotto San Pietro con la degustazione e la storia del Marsala all’uovo a cura della delegazione Modica Onav.
Si prosegue alle 19 con “Di N’uovo materia”, installazione #upcycling, lo scarto diventa nuova materia, capsule collection Scarf24 a cura di Loredana Roccasalva presso la maison della stilista in corso Umberto 183, installazione permanente.
Al caffè del teatro dalle 19 alle 20 uovo aperitivo con special drink list a cura di Asia e Miki, tutti i giorni sino al 27 marzo.
Nell’aula capitolare della chiesa di San Pietro, alle 20, ci sarà l’inaugurazione della mostra Arte gesuitica, esposizione della tela appena restaurata ‘Martirio di San Pietro’ oltre all’esposizione di una teca a forma di uovo (oro e argento) rinvenuta nella chiesa Madre.
Alle 20 Raro concept food, al ristorante omonimo, con una cena a tema a cura degli chef Mattia Spalletta e Daniele Baglieri, pizzaiolo.
Venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, in corso Umberto 223, l’installazione permanente Bisbigli a cura dell’artista Monia Berti.
Alle 15, lungo la scalinata di San Pietro, l’installazione collettiva di 2000 uova dipinte di rosso sulle scalinate della chiesa a formare un unico grande uovo simbolo dell’evento. A cura dei ragazzi delle scuole Santa Marta Ciaceri con le uova fornite dal polo avicolo cittadino.
Alle 17, alla società operaia di mutuo soccorso, laboratorio su La danza creativa e La danza sacra in cerchio, per giovani e adulti, a cura di Floriana Cataldo, danzaterapista.
Alle 18, sulla scalinata di San Pietro, l’esibizione dell’ensemble d’archi del liceo musicale Verga di Modica e alle 18,30 cerchio di pace, danza in cerchio di preghiera universale a cura di Floriana Cataldo.
Alle 18,30 a palazzo della Cultura il concerto di pianoforte di Filippo Gorini, a cura dell’associazione Mozart Italia, e alle 19, in corso Umberto 79, l’installazione permanente “Rompere il guscio”, visual experience con interferenze musicali a cura di Synthetic eyes experience.
Alle 20,30 al teatro Garibaldi il concerto dei Canticum laudis con la regia di Alessia Scarso.

Ultimi Articoli