Allarme sicurezza a Vittoria e Pozzallo e ZES di Comiso e Pozzallo: il commento del Presidente ConfCommercio, Manenti

Due note distinte del Presidente ConfCommercio, Gianluca Manenti, per parlare della convocazione del Prefetto per l’allarme sicurezza a Vitoria e Pozzallo, e per l’ottenimento della ZES per Comiso e Pozzallo.
In entrambi i casi, si legge una velata e nemmeno malcelata messa a fuoco della mancata presenza, sulle due problematiche, della triade commissariale di Vittoria.

Dal Prefetto, Manenti, tempestivamente convocato, dopo gli allarmi lanciati in queste ultime ore in particolare a Pozzallo e a Vittoria con riferimento alla situazione dell’ordine pubblico, circostanza che ha creato una certa apprensione tra gli operatori commerciali, ha ricevuto confortanti assicurazioni, alla presenza del Questore di Ragusa, del Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, del Comandante provinciale della Guarda di Finanza, del Capo di gabinetto della Prefettura.

“Sono stato convocato in maniera urgente, e di questo ringrazio il prefetto per la sua sensibilità e attenzione – spiega il presidente Manenti – perché si possano tranquillizzare gli associati e i commercianti sul fatto che sia nelle città di Vittoria e Pozzallo, così come nelle altre di tutta la provincia, ci saranno maggiori controlli rispetto alle richieste manifestate”.
Il prefetto e le forze dell’ordine hanno invitato l’associazione di categoria ad una reciproca collaborazione per contrastare comportamenti e situazioni delittuose che mettono in difficoltà gli operatori del settore e il vivere sociale.
“Da parte dell’associazione – ha rassicurato il presidente Manenti – ci sarà la massima collaborazione per tranquillizzare chi in questi momenti vive disagi di natura criminosa percependo insicurezza.
La vicinanza della categoria alla piena disponibilità della prefettura e delle forze dell’ordine farà in modo di potere garantire l’adeguata serenità ai commercianti cittadini. Ritengo che la giusta e corretta sinergia sia destinata a garantire migliori risultati e maggiore sicurezza”.
Nessun cenno alla funzione dei Commissari prefettizi.

Sulle Zone economiche speciali, dopo il vertice di ieri a Palermo, Confcommercio provinciale Ragusa soddisfatta per i risultati ottenuti, dai Comuni di Pozzallo e Comiso. Penalizzata Vittoria con l’autoporto.
Confcommercio Ragusa esprime soddisfazione per l’inserimento dei Comuni di Pozzallo, con ben 270 ettari sui 297 previsti in dotazione per l’area iblea, e Comiso, con i 27 ettari rimanenti.
Nel primo caso l’area individuata è quella retroportuale e la zona industriale Modica-Pozzallo, per il Comune casmeneo l’ambito aeroportuale.
“Come Confcommercio – spiega il presidente provinciale di Ragusa, Gianluca Manenti – abbiamo partecipato alla riunione presieduta dall’on. Girolamo Turano, assessore regionale alle Attività produttive.
Mentre siamo soddisfatti per i risultati ottenuti da Pozzallo e da Comiso, non possiamo non prendere atto del fatto che non c’era nessuno a tutelare gli interessi del Comune di Vittoria, il cui ambito territoriale avrebbe potuto essere inserito con l’area dell’autoporto che così rischia di rimanere una cattedrale nel deserto, ammesso e concesso che ci si dia da fare per il completamento.
Per quanto riguarda Pozzallo, ci preme sottolineare che, da parte della precedente amministrazione comunale, si era registrato un grande scetticismo con riferimento alla Zes.
Ma come organizzazione abbiamo sempre insistito su questo percorso perché lo ritenevamo confacente alle sfide da sostenere per il futuro.
La lungimiranza degli attuali sindaci di Pozzallo e di Comiso ha permesso di porre le basi per quello che si preannuncia un futuro economico molto interessante per l’area iblea. Vale la pena di ricordare che in seno alle Zes, le attività produttive godono di uno snellimento burocratico, di credito d’imposta e di facilitazioni fiscali. Insomma, tutto quanto è necessario per favorire la crescita di un territorio”.
In questo caso abbastanza marcata l’assenza di chi avrebbe dovuto curare gli interessi del Comune di Vittoria.

Ultimi Articoli